Omelie riferite al libro: Vangelo secondo Luca, capitolo 15

don Alessandro Farano     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Lectio Divina - XXIV Domenica del Tempo Ordinario - Anno C

...
(continua)

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Commento su Es 32,7-11.13-14, Sal 50, 1Tm 1,12-17. Lc 15,1-32
L'evangelo di questa 24a domenica del tempo ordinario potrebbe essere definito come un inno alla gioia per il ritrovamento di ciò che si era perduto: un pastore ritrova la pecora smarrita e con gioia se la carica sulle spalle e ritorna all'ovile dove lo attendevano le altre pecore che non si erano p ...
(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Video Commento a Lc 15,1-32

...
(continua)

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 15 Settembre 2019)

Le letture di questa 24esima Domenica del tempo ordinario, anno C, le potremmo definire come le letture del Cristo a braccia aperte (e qui mi sovviene alla mente il maestoso Cristo che sovrasta Brasilia a braccia aperte quasi a voler accogliere l'immensità che sta ai suoi piedi...).
Un l'elemen ...

(continua)
don Alessandro Farano     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Lectio Divina - IV Domenica di Quaresima - Anno C

...
(continua)

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 06 Marzo 2016)
Commento su Gs 5,9-12; Sal 33; 2Cor 5,17-21; Lc 15,1-3.11-32
Questa quarta domenica di quaresima è conosciuta anche come la domenica della gioia (in laetare), la gioia di Dio, la sua tenerezza e la sua misericordia per la vita dell'uomo, la sua salvezza. Infatti l'antifona d'inizio ci introduce proprio in questo tema "Rallegrati, Gerusalemme, e voi tutti c ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Commento su Gs 5,9-12; Sal 33; 2Cor 5,17-21; Lc 15,1-3.11-32
Nella liturgia della terza domenica di quaresima era stata ricordata la vocazione di Mosè che chiedeva al Signore il suo nome. Dio si manifesta a Mosè e lo invia a liberare il suo popolo dalla schiavitù dell'Egitto. Dio si rivelava essere un Dio che si prende cura del suo popolo, ha pietà delle soff ...
(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 06 Marzo 2016)
Video Commento a Lc 15, 1-3.11-32

...
(continua)

Paolo Curtaz     (Omelia del 07 Novembre 2013)
Commento su Lc 15,1-10
Eccolo qui il cuore del vangelo di Luca che svela il cuore di Dio! Tre parabole, oggi ne leggiamo due, poste al centro fisico dello scritto lucano, tralasciate dagli altri evangelisti e che hanno scosso in profondità il cuore del discepolo pagano, di Saulo diventato cristiano. Dio è come un pastore ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 06 Novembre 2014)

Gesù scandalizza col suo atteggiamento libero e adulto. Nella logica ebraica, attenta a distinguere le cose sante dalle cose profane, il puro dall'impuro, l'atteggiamento di Gesù era assolutamente incomprensibile: avere a che fare con l'impurità, i peccatori, ad esempio, significa inesorabilmente ve ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 05 Novembre 2015)

Ecco come ama, colui che chiede di essere amato più della propria amante, più dei propri genitori, più dei propri figli. Ecco come ama, colui che chiede di farsi due conti in tasca, di abbandonare la prudenza, virtù necessaria nelle cose del mondo ma inutile quando abbiamo a che fare con Dio. Ecco c ...
(continua)
don Carlo Occelli     (Omelia del 05 Novembre 2020)
Commento al Vangelo 5 novembre 2020

...
(continua)

don Carlo Occelli     (Omelia del 04 Novembre 2021)
Commento al Vangelo 4 novembre 2021

...
(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 05 Novembre 2015)
Commento su Lc 15, 3-6
"Allora egli disse loro questa parabola: "Chi di voi se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va dietro a quella perduta, finché non la ritrova? Ritrovatala se la mette in spalla tutto contento, va a casa, chiama gli amici e i vicini dicendo: Rallegratevi con me, ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 08 Novembre 2018)
Commento su Lc 15, 1-10
«Si avvicinavano a lui tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano dicendo: «Costui accoglie i peccatori e mangia con loro». Ed egli disse loro questa parabola:«Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cer ...
(continua)
don Alessandro Farano     (Omelia del 04 Novembre 2021)
Giovedì - XXXI del Tempo Ordinario - Anno B - Commento al Vangelo

...
(continua)

don Nicola Salsa     (Omelia del 07 Novembre 2019)
Dio ti ama, molto più di quanto tu ami te stesso

...
(continua)

don Nicola Salsa     (Omelia del 05 Novembre 2020)
Gioia per chi si converte (Lc 15,1-10)

...
(continua)

don Nicola Salsa     (Omelia del 03 Novembre 2021)
La gioia di Dio che perdona (Lc 15,1-10)

...
(continua)

don Giampaolo Centofanti     (Omelia del 05 Novembre 2020)

Gesù fa, con discrezione, di tutto per aprirci alla vita. Egli ci orienta ad una continua conversione ad un graduale rinnovamento di tutta la nostra umanità. Non è un programma efficientista, un dover funzionare sempre meglio ma la sempre nuova grazia in noi che ci porta con amorevole sapienza in un ...
(continua)
don Marco Scandelli     (Omelia del 05 Novembre 2020)
#2minutiDiVangelo - Giovedì 5/11 - Dio ama di più chi nel mondo è amato di meno. Per compensare!
Commento al Vangelo di giovedì 5 novembre 2020 - XXXI settimana del Tempo Ordinario - a cura di don Marco Scandelli #2minutiDiVangelo Lc 15 1-10 Gesù con la parabola della centesima pecorella ci fa comprendere quale sia lo sguardo con cui Dio guarda a ciascuno di noi: egli ama di più chi pi ...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 06 Marzo 2016)
Il Padre di ogni Misericordia
"Perduto e ritrovato": sono le parole del padre che chiudono la parabola. "Bisogna far festa e rallegrarsi, perché questo figlio era morto ed è tornato alla vita, era perduto ed è stato ritrovato". Perduto quel figlio lo era davvero. Perduto perché in casa non si trovava bene. E al momento opportun ...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 27 Marzo 2022)
E cominciarono a far festa

...
(continua)

Paolo Curtaz     (Omelia del 06 Marzo 2016)
Video commento a Lc 15,1-3.11-32

...
(continua)

Paolo Curtaz     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Video commento a Lc 15,1-3.11-32

...
(continua)

padre Antonio Rungi     (Omelia del 06 Marzo 2016)
Nel cuore della misericordia di Dio: la gioia del perdono
Con la quarta domenica di Quaresima, detta della letizia entriamo nel pieno dell'anno giubilare e del vero significato di questo tempo di grazia, che è tempo di misericordia. Se come ha detto Gesù c'è più gioia in cielo per un peccatore che si pente e non per 99 che si ritengono giusti, oggi è la do ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 10 Marzo 2013)
Commento su Lc 15,1-3.11-32
Luca costruisce il suo vangelo intorno a tre parabole. Concentra in questi tre capolavori la sintesi del suo annuncio, la logica stringente della sua vita. Una di queste parabole, forse la più conosciuta del vangelo, è quella erroneamente chiamata del "figliol prodigo".

I due figli protag ...
(continua)

padre Antonio Rungi     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Figlio testardo ritorna alla ragione e convertiti prima che sia troppo tardi
Ci avviciniamo lentamente alla Pasqua 2022 in un periodo di guerra alle nostre porte, ma forte è dentro di noi il desiderio di lasciarci guidare dalla parola di Dio, che è parola di speranza, vita e risurrezione. La quarta domenica di Quaresima ci aiuta a continuare questo cammino mettendo al centro ...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Gli corse incontro, lo baciò e lo strinse forte a sé
In questo cammino di Quaresima viviamo la giornata della gioia di Dio, della gioia della sua misericordia, del suo abbraccio che salva, solleva, ridà vita. Il Vangelo ci dona una delle perle più belle tra le parole di Gesù: la parabola del padre misericordioso, dei due figli: di chi si allontana da ...
(continua)
don Maurizio Prandi     (Omelia del 06 Marzo 2016)
Tutti meritano una seconda opportunità
Siamo giunti, nel nostro cammino di Quaresima, alla quarta settimana e l'ascolto delle letture di oggi ci porta (anche se l'espressione può sembrare azzardata), al cuore di Dio... allo stesso tempo ci conferma, credo, rispetto alla risposta che la settimana scorsa abbiamo cominciato ad abbozzare ris ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 02 Marzo 2013)
Commento su Lc 15,1-3.11-32
Dio non è come il padrone della vigna che potrebbe intervenire e punire gli affittuari che usano di essa come se fosse di loro proprietà, tiranneggiando con violenza su tutti gli altri poveri servi. No, Dio non è così, non agisce con spirito di vendetta nei confronti di noi uomini, che dimentichiamo ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 22 Marzo 2014)

Quanto dobbiamo ancora convertirci! Quanta fatica dobbiamo ancora fare per passare dall'idea di Dio che portiamo nel cuore al vero volto di Dio annunciato da Gesù! Il cuore del vangelo di Luca si trova tutto in questa parabola che parla dell'uomo e di Dio. Dell'uomo che vede in Dio un concorrente, u ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 06 Marzo 2016)
Video commento a Lc 15,1-3.11-32

...
(continua)

don Claudio Doglio     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Video commento a Lc 15,1-3.11-32

...
(continua)

Paolo Curtaz     (Omelia del 07 Marzo 2015)

Eccolo, allora, il vero volto di Dio. Il volto che siamo chiamati a riscoprire durante questa Quaresima. Il volto della misericordia, della compassione, non il volto feroce corrucciato di chi cerca vendetta. La parabola dei due figli, insieme a quella della moneta perduta e della pecora smarrita, si ...
(continua)
padre Paul Devreux     (Omelia del 06 Marzo 2016)

Gesù si sforza di accogliere tutti, per essere immagine del Padre fantastico, che ci vuole rivelare.
I pubblicani e i peccatori lo ascoltano perché scoprono, tramite lui, un Dio che non li giudica, non li condanna, ma li accoglie. I Giusti, la gente per bene è perplessa, e lo critica. Gesù va i ...

(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Avvicinamento cordiale
Costruiamo il metro quadro di pace intorno a noi. Non più un distanziamento sociale ma un avvicinamento cordiale. Perché le grandi guerre sono figlie del piccolo dittatore che ognuno di noi porta nel cuore. E, per convertire il nostro cuore, per diventare pacifisti, occorre prima essere pacificat ...
(continua)
don Carlo Occelli     (Omelia del 06 Marzo 2021)
Commento al Vangelo 6 marzo 2021

...
(continua)

padre Paul Devreux     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Commento su Luca 15,1-3.11-32
In quel tempo, si avvicinavano a Gesù tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano dicendo: «Costui accoglie i peccatori e mangia con loro».
Anche noi diciamo che è meglio evitare le cattive compagnie, diciamo anche: "Dimmi con chi vai e ti dirò ch ...

(continua)
don Carlo Occelli     (Omelia del 05 Marzo 2022)
Commento al Vangelo 5 marzo 2022

...
(continua)

don Domenico Luciani     (Omelia del 06 Marzo 2016)
Video commento su Lc 15,1-3.11-32

...
(continua)

padre Ermes Ronchi     (Omelia del 06 Marzo 2016)
Dio perdona con una carezza, un abbraccio, una festa
Un padre aveva due figli. Ogni volta questo inizio, semplicissimo e favoloso, mi affascina, come se qualcosa di importante stesse di nuovo per accadere. Nessuna pagina al mondo raggiunge come questa la struttura stessa del nostro vivere con Dio, con noi stessi, con gli altri. L'obiettivo di questa p ...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Video commento su Lc 15,1-3.11-32

...
(continua)

padre Ermes Ronchi     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Non importa perché torni. A Dio basta il primo passo
La parabola più bella, in quattro sequenze narrative. Prima scena. Un padre aveva due figli. Nella bibbia, questo incipit causa subito tensione: le storie di fratelli non sono mai facili, spesso raccontano drammi di violenza e menzogne, riportano alla mente Caino e Abele, Ismaele e Isacco, Giacobbe ...
(continua)
don Gianfranco Calabrese     (Omelia del 06 Marzo 2016)
Video commento su Luca 15,1-3.11-32

...
(continua)

padre Ermes Ronchi     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Un Padre che intorno vuole figli non servi
La parabola più famosa, più bella, più spiazzante, si articola in quattro sequenze narrative. Prima scena. Un padre aveva due figli. Un incipit che causa subito tensione: nel Libro le storie di fratelli non sono mai facili, spesso raccontano di violenza e di menzogne. E sullo sfondo il dolore muto ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 07 Marzo 2015)
Commento su Lc 15, 32
"Figlio, tu sei sempre con me e tutto ciò che è mio è tuo; ma bisognava far festa e rallegrarsi, perché questo tuo fratello era morto ed è tornato in vita, era perduto ed è stato ritrovato".
Lc 15, 32

Come vivere questa Parola?
Questa settimana diverse volte la parola di ...

(continua)

don Gianfranco Calabrese     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Video commento su Luca 15,1-3.11-32

...
(continua)

don Roberto Fiscer     (Omelia del 06 Marzo 2016)
#StradeDorate - Commento su Luca 15,1-3.11-32

...
(continua)

don Lello Ponticelli     (Omelia del 06 Marzo 2016)
Prediche senza Pulpito - Commento al Vangelo

...
(continua)

mons. Antonio Riboldi     (Omelia del 06 Marzo 2016)
Accogliere la misericordia, per diventare misericordiosi
In questa domenica, la IV di Quaresima, la Chiesa con la Parola di Dio ci fa quasi respirare la bellezza della nostra resurrezione, frutto della Resurrezione del Maestro, sempre che la Sua Grazia ci raggiunga e arrivi a parlare al nostro cuore, che ha davvero bisogno di assaporare, nel ritorno a Lui ...
(continua)
Diocesi di Vicenza     (Omelia del 06 Marzo 2016)
La Parola - commento a Lc 15,1-3.11-32
Commento a cura di don Stefano Caichiolo, parroco dell'Unità pastorale di Marchesane - Nove. Registrato nella chiesa parrocchiale di Marchesane, Bassano del Grappa.

...
(continua)

padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 06 Marzo 2016)
Smarrire, ritrovare, gioire
In realtà è l'intero cap. 15 del Vangelo di Luca che attira l'attenzione per la singolarità monografica del messaggio. Esso è costituito da insegnamenti parabolici e accostamenti che mettono in risalto un solo tema: il ritrovamento gioioso di ciò che viene considerato prezioso. Così è la parabola de ...
(continua)
Diocesi di Vicenza     (Omelia del 31 Marzo 2019)
La Parola - Commento a Lc 15,1-3.11-32

...
(continua)

Diocesi di Vicenza     (Omelia del 27 Marzo 2022)
La Parola - Commento al Vangelo di Luca (Lc 15,1-3.11-32)

...
(continua)

Missionari della Via     (Omelia del 27 Marzo 2022)
L'abbraccio del Padre

...
(continua)

don Giacomo Falco Brini     (Omelia del 06 Marzo 2016)
Gesù, l'Amore che cerca e supplica l'uomo
Ci sono almeno 3 motivi per cui chiedo subito di armarvi di pazienza e comprensione. Eccoli: 1. I capitoli 14 e 15 del vangelo di Luca sono la parola della mia vita. Abito lì da circa 28 anni, ogni volta che sono chiamato a commentarli mi nasce sempre una gioia molto particolare, come fosse la prim ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Il navigatore satellitare
"Costui accoglie i peccatori e mangia con loro", esclamano i farisei esterrefatti notando che una grande moltitudine di malfattori si era accostata volentieri a Gesù per ascoltarlo e che lui volentieri familiarizzava con loro. Nella mentalità farisaica, raffinata e perbenista, un giusto non poteva c ...
(continua)
don Giacomo Falco Brini     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Dio incontenibile
Ogni volta che finisco di leggere questa pagina di vangelo, ve lo dico non senza uno strano sentimento di gioia misto a tremore e anche un po' di vergogna, mi pare di avvertire qualcosa di simile (ma non assolutamente paragonabile) a quanto sentito da S.Elisabetta, quando ricevette il saluto di sua ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 27 Marzo 2022)
In cosa differisce Dio da noi
Qualche giorno fa, mentre concelebravo alla liturgia della Professione dei voti perpetui di tre nostri Confratelli, mi veniva in mente l'odierno brano evangelico, soprattutto perché venivo catturato da una certa considerazione: oggigiorno c'è chi sceglie di rinunciare per tutta la vita alle legittim ...
(continua)
Sulla strada - TV2000     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Commento su Luca 15,1-3.11-32

...
(continua)

padre Antonio Rungi     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Con l'umiltà del cuore chiediamo perdono e ricominciamo
Con la quarta domenica di Quaresima, detta della letizia entriamo nel vivo del cammino di conversione verso l'annuale Pasqua di morte e risurrezione di Cristo, ma anche della nostra risurrezione spirituale in Cristo, mediante la gioia di ritornare al Lui con tutto il cuore, pentiti, come il figliol ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 27 Febbraio 2016)
Commento su Lc 15, 20-21
"Quando era ancora lontano, il padre lo vide e commosso gli corse incontro, gli si gettò al collo e lo baciò."
Lc 15, 20-21

Come vivere questa Parola?
Lungo i secoli, questa Parola di Gesù è stata raccontata, commentata, raffigurata nell' arte e ha commosso donne e uomini ...

(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 06 Marzo 2016)
Commento su Lc 15,32
«Questo tuo fratello era morto ed è tornato in vita.»
Lc 15,32

Come vivere questa Parola?
La parabola del Padre buono e dei due figli (uno ha abbandonato il padre, vivendo lontano da lui in modo peccaminoso, l'altro è rimasto in casa, ma con tante pretese), mette in evide ...

(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 18 Marzo 2017)
Commento su Lc 15, 17-20
Allora ritornò in sé e disse: «Quanti salariati di mio padre hanno pane in abbondanza e io qui muoio di fame! Mi alzerò, andrò da mio padre e gli dirò: Padre, ho peccato verso il Cielo e davanti a te; non sono più degno di essere chiamato tuo figlio. Trattami come uno dei tuoi salariati». Si alzò ...
(continua)
diac. Vito Calella     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Lasciarci riconciliare con Dio e la sfida della fraternità universale
Gli israeliti celebrarono la Pasqua per perseverare nell'osservanza della Legge. Quando il popolo entrò nel paese di Canaan, liberato dall' «infamia dell'Egitto» (Gs 5,9a), dopo un lungo viaggio nel deserto, celebrò per la prima volta la Pasqua a Ghilgal, con l'intera popolazione masc ...
(continua)
don Fabio Rosini     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Commento al Vangelo del 27 marzo

...
(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 03 Marzo 2018)
Commento su Lc 15, 32
"Figlio, tu sei sempre con me e tutto ciò che è mio è tuo; ma bisognava far festa e rallegrarsi, perché questo tuo fratello era morto ed è tornato in vita, era perduto ed è stato ritrovato".
Lc 15, 32

Come vivere questa Parola?
Il finale di una delle più belle e sconcert ...

(continua)

don Alessandro Farano     (Omelia del 14 Marzo 2020)
Video commento al Vangelo - Sabato - II Settimana di Quaresima - Anno A

...
(continua)

don Alessandro Farano     (Omelia del 06 Marzo 2021)
Sabato della II settimana di Quaresima - Commento al Vangelo

...
(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 23 Marzo 2019)
Commento su Lc 15,20- 24
"Quando era ancora lontano, il padre lo vide e commosso, gli si gettò al collo e lo baciò. Il figlio gli disse: "Padre ho peccato contro il ciel e contro di te; non sono più degno di essere chiamato tuo figlio". Ma il padre disse ai servi: "Presto, portate qui il vestito più bello e rivestitelo.. ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 06 Marzo 2016)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Rocco Pezzimenti 1. L'incipit di questo Vangelo sembra riguardare solo quelli che sono lontani da Gesù. Quelli cioè che lo giudicano da lontano: "Costui accoglie i peccatori e mangia con essi". Altrove si dirà: "Se solo sapesse chi s ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 06 Marzo 2016)

Dio e i peccatori; in mezzo gli scribi e i farisei con la loro diffamazione; questo è il filo conduttore del capitolo 15 di Luca. L'apprensione del Signore è prima di tutto per costoro perché, mentre i peccatori si lasciano avvolgere dalla misericordia, al contrario la reazione dei farisei e ...
(continua)
don Alessandro Farano     (Omelia del 05 Marzo 2022)
Sabato dopo le Ceneri - Commento al Vangelo - Anno C

...
(continua)

don Alessandro Farano     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Domenica IV di Quaresima - Anno C - Lectio Divina

...
(continua)

don Alessandro Farano     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Domenica -IV settimana di Quaresima - Anno C - Commento al Vangelo

...
(continua)

Omelie.org - autori vari     (Omelia del 31 Marzo 2019)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di don Paolo Ricciardi Eccoci, come ad un giro di boa, alla IV domenica di quaresima, quella della gioia. Eccoci, con una delle pagine più famose, più belle, più amate, più studiate, più commoventi del Vangelo: la parabola del Padre misericor ...
(continua)
don Claudio Luigi Fasulo     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Audio commento a Lc 15,1-3.11-32

...
(continua)

don Claudio Luigi Fasulo     (Omelia del 25 Marzo 2022)
Il coraggio di vivere una fede vera

...
(continua)

Omelie.org - autori vari     (Omelia del 27 Marzo 2022)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Francesco Botta Celebriamo oggi la quarta domenica di quaresima, anche chiamata "domenica Laetare". Come ci ricorda l'espressione stessa, questa tappa del nostro cammino quaresimale ci invita a rallegrarci. Sembra difficile e anacronistico ...
(continua)
don Luigi Maria Epicoco     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Più dei nostri errori

...
(continua)

don Mario Simula     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Le parole della gioia
Gesù è la nostra gioia essenziale, definitiva e unica.
Quando qualcuno mi domanda; "Chi è Gesù per te?" non trovo altra risposta se non questa: "E' colui di cui vivo, ma anche colui che continuo a cercare sempre. Io credo. Eppure il dubbio continua a serpeggiare nel mio anim ...

(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Commento su Luca 15,1-3.11-32
Questa volta ad avvicinarsi a Gesù per ascoltarlo, sono i pubblicani e i peccatori. "Tutti", sottolinea il Vangelo. E il Signore li accoglie, ci parla, ci mangia insieme, li invita al banchetto. Fa di più, cambia il loro nome: da "questo peccatore" a "tuo fratello", da "tuo servo" a "m ...
(continua)
don Gaetano Luca (Amore)     (Omelia del 31 Marzo 2019)

...
(continua)

mons. Erio Castellucci diocesi di Modena-Nonantola     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Prendete il vitello grasso, mangiamo e facciamo festa

...
(continua)

Agenzia SIR     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Commento su Luca 15,1-3.11-32
Siamo dalla Liturgia - al cuore di questa dura quaresima - sfidati alla gioia. "Laetare Jerusalem" è l'antifona di Ingresso all'Eucaristia, che audacemente dà il tono a questa domenica: "Rallegratevi con Gerusalemme, esultate per essa quanti la amate. Sfavillate di gioia con essa voi tutti che avete ...
(continua)
don Roberto Seregni     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Lo vide da lontano
Ci sono due immagini di questa parabola che hanno una forza dirompente. La prima è quella del padre che sorveglia la strada deserta in attesa del ritorno del figlio. È un'immagine bellissima che trascrive il mistero della paternità e della maternità di Dio, di un Dio che non si stanca, che veglia, c ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Commento su Lc 15,1-3.11-32
Oggi il vangelo ci presenta una parabola, chiamata "il vangelo nel vangelo" di Luca: il Padre misericordioso, il banchetto festoso per il figlio morto e risorto, perduto e ritrovato. Solo Luca riporta questa parabola: è un gioiello per la nostra vita, forse il più profondo messaggio che Luca vuole t ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 06 Marzo 2016)
Gustate e vedete com'è buono il Signore
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.

Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore:


(continua)

don Nicola Salsa     (Omelia del 06 Marzo 2021)
Parabola del Padre misericordioso (Lc 15,11-32)

...
(continua)

Omelie.org (bambini)     (Omelia del 06 Marzo 2016)

Oggi è la quarta Domenica di quaresima, è la domenica "laetare". E' questa una parola latina che significa: "Siate lieti". Siamo, cioè, nella domenica della gioia. E qual è il motivo di ciò? Ci stiamo avvicinando alla Pasqua. Questa grande Festa ci chiama ad una preparazione che stiamo facendo or ...
(continua)
don Nicola Salsa     (Omelia del 05 Marzo 2022)
Gesù è nostro medico (Lc 5,27-32)

...
(continua)

don Nicola Salsa     (Omelia del 27 Marzo 2022)
L'amore di Dio Padre (Lc 15,1-3.11-32)

...
(continua)

Omelie.org (bambini)     (Omelia del 31 Marzo 2019)

Vi è mai capitato di far arrabbiare la mamma o il papà? Sicuramente molte volte! Ai ragazzini più grandicelli è mai capitato di rispondere male alla mamma o al papà e di mettere in piedi una bella litigata? Certamente sì; così vanno le cose tra genitori e figli! A volte si litiga anche con i nonni ...
(continua)
frate Attilio Gueli     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Il Padre Misericordioso

...
(continua)

frate Attilio Gueli     (Omelia del 27 Marzo 2022)
IV° Domenica di Quaresima

...
(continua)

don Alfonso Giorgio Liguori     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Questo tuo fratello era perduto, ed è stato ritrovato

...
(continua)

Frati Minori Cappuccini     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Commento su Luca 15,1-3.11-32

...
(continua)

Giancarlo Airaghi     (Omelia del 27 Marzo 2022)
La Via del germoglio - Tappa 4: La vite e i tralci

...
(continua)

padre Maurizio De Sanctis     (Omelia del 27 Marzo 2022)
L'abbraccio che guarisce...

...
(continua)

Omelie.org (bambini)     (Omelia del 27 Marzo 2022)

Oggi inizia la quarta settimana di quaresima. Ci avviciniamo sempre più alla Pasqua. La Chiesa ci fa meditare su una parabola molto bella: è la parabola del Padre prodigo. Si tratta di una parabola presente solo nel Vangelo di Luca. Questo evangelista è più sensibile degli altri riguardo a certe c ...
(continua)
don Maurizio Prandi     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Dio non si merita, si accoglie!
Il brano di Vangelo che abbiamo ascoltato è molto noto: è la parabola del Figliol Prodigo o del Padre Misericordioso. È inserita in un contesto di mormorazione contro Gesù per le compagnie che frequenta e per delle scelte che scribi e farisei giudicano discutibili: Gesù è uno che accoglie i peccator ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 06 Marzo 2016)
Una parabola in cerca di un titolo
Clicca qui per la vignetta della settimana. Che titolo dare a questa famosa parabola di Gesù? La tradizione la chiama da sempre "la parabola del figliol prodigo", mettendo l'accento sul primo personaggio, il figlio minore, che s ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 06 Marzo 2016)
Audio commento alla liturgia - Lc 15,1-3.11-32
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.

Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore:


(continua)

don Giovanni Berti     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Famtascienza Evangelica
Clicca qui per la vignetta della settimana. Scienza e Fantascienza. Sembrano due opposti sullo stesso argomento: la prima (la scienza) ci riconduce a cose che realmente esistono e a scoperte verificate, con la realizzazione di m ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Audio commento alla liturgia - Lc 15,1-3.11-32
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.

Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore:

(continua)

mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 06 Marzo 2016)
La sola giustizia?non può bastare
Nell'anno del giubileo della misericordia, non si potrebbe leggere pagina più intonata di quella del vangelo odierno, in cui si narra la parabola detta del figlio prodigo (Luca 15,1-3.11-32): un immortale racconto che, pur nella sua brevità, delinea in modo indimenticabile la misericordia di Dio e l ...
(continua)
mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Il vero protagonista è il padre
Oggi si legge la parabola detta del figlio prodigo (Luca 15,1-3.11-32): un immortale racconto che, pur nella sua brevità, delinea in modo indimenticabile la misericordia di Dio e la non-misericordia degli uomini. ? La storia, è noto, presenta un padre con due figli adulti, e un'azienda agricola da ...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Videocommento su Lc 15,1-3.11-32

...
(continua)

mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Il padre del figlio prodigo
Il vangelo di oggi (Luca 15,1-3.11-32) presenta la parabola detta del figlio prodigo, un immortale racconto che delinea in modo indimenticabile la misericordia di Dio a fronte delle colpe degli uomini. ? La storia, è noto, presenta un padre con due figli adulti, e un'azienda agricola da mandare ava ...
(continua)
don Domenico Bruno     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Pensa col cuore, guarda con amore
Un giovane va via di casa e il padre non lo ferma. Il giovane sceglie di sciupare la sua vita e il padre lo lascia libero pur soffrendo nel suo cuore. Il giovane capisce di aver sbagliato e decide di tornare dal padre chiedendogli perdono. Il padre lo accoglie e pieno di gioia fa festa. È la stor ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Padre di chi?
La parabola del figlio prodigo ci parla di un padre che aveva due figli, ma in realtà non ne aveva neppure uno: nessuno dei due si sentiva e si comportò da figlio. Al primo interessava solo l'eredità e appena l'ebbe ricevuta se la squagliò alla veloce, non gli interessava il padre. Il secondo viveva ...
(continua)
don Domenico Bruno     (Omelia del 06 Marzo 2021)
Il nostro audio quotidiano
Ricevi ogni giorno il commento direttamente sul tuo telefono: unisciti al canale Telegram @annunciatedaitetti Resta aggiornato col sito: annunciatedaitetti.it Iscriviti ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 06 Marzo 2016)
Il coraggio di rinfacciare a Dio
"Con tutto quello che io in questi anni ho fatto per te, tu mi tratti cosi?". Forse non tutti la pensano come me, ma io ritengo questa una delle frasi più brutte che ci si possa sentir dire da una persona che ci vuole bene. Brutta, perché ci manda in crisi: se una persona mi dice così, può anche dar ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Caro figlio maggiore...
Caro figlio maggiore: credo sia la prima volta che ti scrivo una lettera. Come sai bene, non sono molto avvezzo alla scrittura, e tantomeno alle parole. Tu ed io ci siamo sempre intesi con degli sguardi o dei cenni: del resto, tutto ciò che è mio, è tuo, per cui non credo ci si debba dire molte cos ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Follie di un padre
La Quarta domenica di Quaresima viene comunemente chiamata "Laetare", perché l'antifona d'ingresso alla Santa Messa del vecchio rituale latino iniziava con queste parole "Laetare Jerusalem", "Rallegrati Gerusalemme". E in effetti, i toni della Liturgia, delle orazioni, delle preghiere, sembrano "all ...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 06 Marzo 2016)
Dio-mamma ha grossi problemi di memoria
Forse, fuggendo, non avrà nemmeno sbattuto la porta: più che di rabbia, la sua partenza sapeva di noia. Mica chissà quali grattacapi dentro casa: semplicemente la noia s'era impadronita di quell'intimità. Un'esigenza d'infinito, più che un'incompatibilità di carattere: "Voglio godermi fino in fondo ...
(continua)
don Domenico Bruno     (Omelia del 05 Marzo 2022)
Il nostro audio quotidiano
Gesù vide un pubblicano di nome Levi, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi!». Ed egli, lasciando tutto, si alzò e lo seguì.?Poi Levi gli preparò un grande banchetto nella sua casa.?C'era una folla numerosa di pubblicani e d'altra gente, che erano con loro a tavola». * Seguim ...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 31 Marzo 2019)
La misericordia è una partita a ping-pong
Se n'è andato da casa sbattendo pesantemente la porta. Se n'è andato via dal padre, dalla casa del padre, chiudendogli la porta in faccia, chiudendosi la porta dietro. D'ora innanzi non vorrà più saperne di spartire la libertà con quella di altri: "Questa casa è peggio di una prigione!" - sembra di ...
(continua)
don Marco Scandelli     (Omelia del 06 Marzo 2021)
#2minutiDiVangelo Sabato II Quar. B - Sentirsi ?buonini, buonini e santarellini?. Ma essere peggiori degli altri!
Commento al Vangelo del Sabato II di Quaresima Anno B - a cura di don Marco Scandelli #2minutiDiVangelo ---- Lc 15 1-3.11-32 ---- La parabola del padre misericordioso o detta anche del figliol prodigo la conoscete tutti, ma avete mai fatto caso che alla fine entrambi i figli peccano contr ...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 06 Marzo 2016)
La musica e la danza
Un uomo aveva due figli
Tutta la parabola si impernia intorno a quest'uomo che fin da subito si rivela Padre di misericordia. I due figli non sono protagonisti ma sono segno dell'atteggiamento costante dell'uomo che provoca l'amore del Padre, fa scaturire una Misericordia senza limiti ch ...

(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Padre
Un uomo aveva due figli
Per ben 11 volte risuona in questa parabola la parola "Padre" (6 volte dal narratore e 5 volte dal figlio minore), come non pensare che l'oggetto della rivelazione non sia il volto del Padre carico di misericordia per ciascuno dei suoi figli!
Due figli talmen ...

(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 06 Marzo 2016)

I protagonisti della storia di oggi sono due fratelli: il più vecchio è uno a cui, apparentemente c'è ben poco da perdonare, il classico figlio modello, ne conosco alcuni: primogenito, forte senso del dovere, gran lavoratore... È verosimile pensare che, alla morte del padre, avrebbe assunto i ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Commento su Luca 15,1-3.11-32
Vangelo straconosciuto, quello di questa quarta Domenica di Quaresima: la parabola del "padre misericordioso", per secoli conosciuta come "...del figliol prodigo". Tra l'altro, l'aggettivo "prodigo" lo si interpreta spesso come sinonimo di "generoso"
(continua)
don Luca Garbinetto     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Conversione di Padre
Nell'ascoltare passo a passo la parabola dei due figli, appare evidente qualcosa di sconcertante: questo padre non corrisponde ai canoni tradizionali del capo famiglia! Non ha autorità, non ribadisce il proprio ruolo, non si contrappone alle scelte scellerate del figlio minore. Rimane a casa, angosc ...
(continua)
Carla Sprinzeles     (Omelia del 06 Marzo 2016)
Commento su Gs 5,9-12; Lc 15,1-3.11-32
Oggi cerchiamo di toccare con mano la gioia che Dio procura ai suoi figli, una gioia che nasce dalla sua misericordia.
L'offerta di Dio è la riconciliazione: si tratta di una vera trasformazione interiore e non solo, di un cambiamento profondo dentro di noi.
Per questo occorre energia nuov ...

(continua)
Michele Antonio Corona     (Omelia del 06 Marzo 2016)

"Questo mio figlio era morto". Cosa significa ciò? Era fisicamente morto? Oppure è solo un'esagerazione orientale? Il padre sembra avere a cuore questa realtà della risurrezione del figlio, al punto da ribadirla in modo fermo anche col fratello maggiore, dicendo "tuo fratello". Il figlio minore è ve ...
(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 06 Marzo 2016)

Siamo nella domenica della gioia e la liturgia ci ricorda dov'è la vera gioia: nello stare con il Padre, aprendoci alla sua misericordia senza limiti.
Gesù con questa parabola "del Padre misericordioso" risponde ad alcuni farisei, ossia agli scrupolosi e freddi osservanti della legge di Dio ch ...

(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 31 Marzo 2019)

La costatazione dei farisei riguardo ai commensali di Gesù (che erano persone poco raccomandabili, appunto peccatori), riceve in risposta il racconto di Gesù di una parabola bellissima che risponde alla domanda: Dio come ci guarda? Ci guarda come un padre misericordioso.
Quante volte pen ...

(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 27 Marzo 2022)

Oggi celebriamo la domenica della gioia, della gioia vera.
Gesù fa festa con i pubblicani e i peccatori, mangia con loro e agli scribi e ai farisei che hanno difficoltà ad accettare ciò (e spesso noi siamo così quando ci chiudiamo al perdono e all'accoglienza), vuole raccontare la gioia di Dio ...

(continua)
don Giacomo Falco Brini     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Bisogna far festa con Dio, altrimenti non è Dio
Secondo l'odierno testo di Lc 15, davanti a Gesù Cristo gli uomini si dividono in 2 categorie di persone. Quelli che lo ascoltano e quelli che mormorano su di lui. Alla prima categoria appartengono pubblicani e peccatori: gente che ha una pessima reputazione, gente ferita, persone che non ce ...
(continua)
diac. Vito Calella     (Omelia del 31 Marzo 2019)
La parabola del vitello grasso
Il racconto rimane aperto Rimaniamo col fiato sospeso dopo aver ascoltato questa parabola perché ci saremmo aspettati una stretta di mano tra il fratello minore, pienamente reintegrato nella casa del Padre, e il fratello maggiore, mai uscito da quella casa, ma rimasto fuori dallo spazio dell ...
(continua)
don Domenico Bruno     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Tu sei il cuore di Dio Padre
Quando era ancora lontano, suo padre lo vide, ebbe compassione, gli corse incontro, gli si gettò al collo e lo baciò. Il figlio gli disse: "Padre, ho peccato verso il Cielo e davanti a te; non sono più degno di essere chiamato tuo figlio". Ma il padre disse ai servi: "Presto, portate qui il vesti ...
(continua)
don Mario Simula     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Se trovi l'amore, ritrovi te stesso e la tua vita
Il fascino di ciò che appaga immediatamente e crea piacere e soddisfazione agli occhi, al gusto, al tatto, alle orecchie; il fascino di tutte le esperienze che scatenano violente emozioni, sensibilità, risposte a poco prezzo per accontentare tutti i nostri sensi, è davanti alla porta della nostra vi ...
(continua)
Luca Rubin     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Il padre: gesti e parole

Una parabola che conosciamo tutti, ma potrebbe essere proprio questo che ci chiude le orecchie: chi presume di sapere non ascolta. Non vogliamo essere derubati di una così grande ricchezza! Dopo aver letto con cuore e mente ben disposti, accogliamo ora i gesti e le parole di questo papà.

...

(continua)
don Lucio D'Abbraccio     (Omelia del 31 Marzo 2019)
Il padre ricco di misericordia
Questa quarta domenica di Quaresima è chiamata domenica «Laetare». In tale giornata, secondo le regole dei colori liturgici, nella Chiesa cattolica è possibile utilizzare, invece del viola normalmente utilizzato durante la Quaresima, il colore rosa nei paramenti liturgici, possibile solo in q ...
(continua)
Paolo De Martino     (Omelia del 27 Marzo 2022)
Dio è fatto così
E' stata definita "il cuore del vangelo" o "il vangelo nel vangelo". L'obiettivo di questa parabola? Far cambiare idea su Dio. Gesù sarà messo a morte proprio perché ha presentato un volto di Dio diverso da quello sempre creduto. Vi è presente anche una preoccupazione pastorale: l'accoglienza dei pe ...
(continua)
don Antonino Sgrò     (Omelia del 27 Marzo 2022)
L'Amore ti lascia libero
Un genitore può essere soddisfatto o deluso di un figlio. Nel primo caso gli attribuirà il riconoscimento che merita; nel secondo troverà un modo equilibrato per stimolarlo a far meglio tenendolo al riparo da ogni forma di scoraggiamento paralizzante. Nell'immaginario collettivo un padre non cambia ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Video commento a Lc 15,1-32

...
(continua)

Paolo Curtaz     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Video commento a Lc 15,1-32

...
(continua)

don Roberto Rossi     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Un Padre di una tenerezza inimmaginabile
Il Vangelo di questa domenica lo accogliamo come un testo fondamentale in questo svolgersi dell'Anno Santo della misericordia. E' la parabola del padre buono che lascia la libertà al figlio anche di sbagliare, di andarsene sbattendo la porta, offendendo, sciupando tutte le sue sostanze, rovinando la ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 15 Settembre 2013)
Commento su Lc 15,1-32
Dio è misericordia dice Luca; Dio è misericordia, anticipa il suo maestro Paolo nella seconda lettura. La misericordia esprime l'onnipotenza di Dio, l'amore infinito, tenero e adulto, carezzevole ed esigente: è il volto di Dio.

Dio è misericordia: ma allora perché continuiamo a pensare a ...
(continua)

padre Antonio Rungi     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Una pecora, una moneta, un figlio scappato via, per riflettere sulla misericordia di Dio
La parola di Dio di questa XXIV domenica del tempo ordinario ci presenta tre note parabole di Gesù che hanno attinenza con il tema della misericordia divina. Tutta la liturgia è incentrata su questo tema, sul quale è opportuno riflettere, valorizzando i testi biblici, nella loro portata teologica, m ...
(continua)
don Maurizio Prandi     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Dire padre... dire fratello...
Sento molto attuali per me le riflessioni che facevo tempo fa (non è pigrizia: è che rileggendole mi sono piaciute!) e provo soltanto ad aggiungere qualcosa. Quello che stiamo cercando di fare in queste domeniche è provare a tracciare le linee del volto del discepolo e la liturgia oggi mi sento di p ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Video commento a Lc 15,1-32

...
(continua)

don Claudio Doglio     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Video commento a Lc 15,1-32

...
(continua)

padre Ermes Ronchi     (Omelia del 11 Settembre 2016)
La bella notizia del Signore che va a cercare chi si perde
Un pastore che sfida il deserto, una donna di casa che non si dà pace per una moneta che non trova, un padre esperto in abbracci. Le tre parabole della misericordia sono il vangelo del vangelo. Sale dal loro fondo un volto di Dio che è la più bella notizia che potevamo ricevere. C'era come un feeli ...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Video commento su Lc 15,1-32

...
(continua)

don Domenico Luciani     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Video commento su Lc 15,1-32

...
(continua)

padre Ermes Ronchi     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Dio, Padre che perdona A noi spetta il primo passo
Nessuna pagina al mondo raggiunge come questa l'essenziale del nostro vivere con Dio, con noi stessi, con gli altri. Un padre aveva due figli. Se ne va, un giorno, il giovane, in cerca di se stesso, in cerca di felicità, la cerca nelle cose che il denaro procura, ma le cose tutte hanno un fondo e il ...
(continua)
padre Giuseppe De Nardi     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Sulla Tua Parola - Lc 15,1 32

...
(continua)

don Gianfranco Calabrese     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Video commento su Luca 15,1-32

...
(continua)

don Roberto Fiscer     (Omelia del 11 Settembre 2016)
#StradeDorate - Commento su Luca 15,1-32

...
(continua)

don Roberto Fiscer     (Omelia del 15 Settembre 2019)
#StradeDorate - Commento su Luca 15,1-32

...
(continua)

mons. Antonio Riboldi     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Il grande Dono di Dio: la Sua Misericordia
Oggi Gesù ci svela la grande, incredibile, fedeltà di Dio nell'amore per il suo popolo - che siamo noi - in un modo che ha dell'inaudito e che dovrebbe annullare la tentazione della sfiducia in chi ha peccato. Il Vangelo racconta che Gesù viene rimproverato, perché si avvicinava facilmente ai pecca ...
(continua)
Diocesi di Vicenza     (Omelia del 11 Settembre 2016)
La Parola - commento a Lc 15,1-32
Commento a cura di padre Carlo Maria Rossato dell'Ordine dei Frati Servi di Maria. Registrazione effettuata nella Basilica di Monte Berico, Vicenza.

...
(continua)

padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 11 Settembre 2016)
L'uomo? Peccatore, ma pur sempre valido soggetto.
Ostinato al male e perverso nell'idolatria e nell'abominio, il popolo d'Israele suscita l'ira del Signore soprattutto adesso che si è "prostituito" a un Dio plasmato con metallo fuso a cui attribuisce tutti i poteri e le facoltà del vero Dio Onnipotente re d'Israele. Gli rendono culto perché credono ...
(continua)
Diocesi di Vicenza     (Omelia del 15 Settembre 2019)
La Parola - Commento al Vangelo di Luca (Lc 15,1-32)

...
(continua)

padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 15 Settembre 2019)
La misericordia e il giudizio
Dio avrebbe potuto sterminare il suo popolo in conseguenza al suo misfatto con cui violava l'alleanza con il Signore, prostrandosi deliberatamente e con piena coscienza a una divinità di metallo fuso. Stanco di attendere il ritorno di Mosè, che era salito sul monte Sinai per ricevere da Dio le tavol ...
(continua)
Sulla strada - TV2000     (Omelia del 11 Settembre 2016)

...
(continua)

Sulla strada - TV2000     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Commento su Luca 15,1-32

...
(continua)

padre Antonio Rungi     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Le parabole della misericordia, forte richiamo alla nostra conversione
Il Vangelo di questa domenica del tempo ordinario è sicuramente quello più adatto e approrpiato ad indicare il cammino della Chiesa in questo anno giubilare della misericordia che sta volgendo al termine. Infatti, è riportato il testo del vangelo di Luca, dedicato alle tre parabole della misericordi ...
(continua)
don Roberto Farruggio     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Video commento alla liturgia - Lc 15,1-32

...
(continua)

don Roberto Farruggio     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Video commento alla liturgia con i ragazzi - Lc 15,1-32

...
(continua)

don Roberto Farruggio     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Commento alle letture - XXIV Domenica del Tempo Ordinario (Anno C)

...
(continua)

diac. Vito Calella     (Omelia del 15 Settembre 2019)
La gioia divina per la nostra conversione
«Questa parabola»: un tutt'uno in tre racconti Dall'ascolto pregato e meditato della Parola di Dio di questa domenica emerge la gioia del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo per la nostra conversione. Alla fine della prima parabola, quella della pecora smarrita, abbiamo ascoltato: ...
(continua)
don Fabio Rosini     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Commento al Vangelo del 15 settembre

...
(continua)

Omelie.org - autori vari     (Omelia del 11 Settembre 2016)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di don Paolo Matarrese Uno dei segni che caratterizza il giubileo della misericordia che stiamo vivendo è quello della Porta Santa. Segno che evidenzia un passaggio da un "di fuori" ad un "di dentro": un ri-entrare, un ri-scoprire la gioia di ...
(continua)
don Claudio Luigi Fasulo     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Audio commento a Lc 15,1-32

...
(continua)

Omelie.org - autori vari     (Omelia del 15 Settembre 2019)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di padre Alvise Bellinato L'orazione all'inizio della Messa di oggi dice: "O Dio, che hai creato e governi l'universo, fa' che sperimentiamo la potenza della tua misericordia, per dedicarci con tutte le forze al tuo servizio". In quest ...
(continua)
don Luigi Maria Epicoco     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Misericordia familiare

...
(continua)

don Mario Simula     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Non ti conosco ancora, Padre!
Mi chiedo se Dio, davanti ai nostri frequenti voltafaccia, provi delusione o ira. Mi sono convinto intimamente che la sua reazione profonda, quella del cuore, sia di grande delusione. "I miei figli, tanto amati, tanto curati, tanto cercati, sempre mi girano le spalle". La giustizia di Dio chi ...
(continua)
Luca Rubin     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Avere: voce del verbo amare
  Si avvicinavano a Gesù tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano dicendo: «Costui accoglie i peccatori e mangia con loro». Il capitolo 15 del vangelo di Luca contiene quelle che comunemente vengono chiamate " ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Commento su Luca 15,1-32
Inizia la parte delle parabole, alcune proprie di Luca, che esaltano il tema della misericordia. Dinanzi a Gesù, i pubblicani e i peccatori (qui addirittura sarebbero "tutti"). Basterebbe questo pensiero a colmare il cuore: tutti i pubblicani e i peccatori "si avvicinavano a lui per ascoltarl ...
(continua)
don Gaetano Luca (Amore)     (Omelia del 15 Settembre 2019)

...
(continua)

mons. Erio Castellucci diocesi di Modena-Nonantola     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Vi è gioia davanti agli angeli di Dio per un solo peccatore che si converte

...
(continua)

don Nicola Salsa     (Omelia del 15 Settembre 2019)
L'amore di Dio è il farmaco più potente

...
(continua)

frate Attilio Gueli     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Misericordia

...
(continua)

Omelie.org (bambini)     (Omelia del 11 Settembre 2016)

Cari ragazzi, sapete benissimo che nella Bibbia Dio viene chiamato con tanti nomi. Vi siete mai chiesti quale sia tra tutti questi quello che meglio lo identifichi? Secondo Papa Francesco - lo ha affermato in una recente intervista - è "Misericordia"! Proprio in questa domenica, nel cuore del Giubil ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 15 Settembre 2019)

Tutte le domeniche e tutte le volte che celebriamo una S.Messa, facciamo un banchetto! Dio ama fare festa! Ed è bello sapere di essere sempre invitati e attesi! Però per partecipare e gioire dobbiamo capire che cosa si festeggia! Cominciamo con una piccola caccia al tesoro: che cosa succede in tut ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 11 Settembre 2016)
L'esempio di Paolo "misericordiato"
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.

Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore:


(continua)

don Giovanni Berti     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Le parabole dei perdenti
Clicca qui per la vignetta della settimana. Tutti perdono qualcosa in questi tre racconti parabolici, e tutti i personaggi descritti sono dei veri perdenti. Un pastore perde una pecora, una donna perde una moneta, un padre perd ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Audio commento alla liturgia - Lc 15,1-32
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.

Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore:

(continua)

don Giovanni Berti     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Dio All'opera
Clicca qui per la vignetta della settimana. In questa domenica 15 settembre ricorre il 26esimo anniversario nell'assassinio di Padre Pino Puglisi, prete palermitano, ad opera della mafia. Padre Pino Puglisi in quel tragico giorn ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Audio commento alla liturgia - Lc 15,1-32
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.

Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore:

(continua)

mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Tre esempi per l'anno santo della misericordia
Anno santo della misericordia: oggi Gesù la spiega (Luca 15,1-32) con tre parabole sulla gioia che deriva dalla misericordia di Dio. Le prime due presentano storie parallele: un pastore lascia il gregge al sicuro e va alla ricerca di una pecora non tornata all'ovile; una donna rivolta la casa, per ...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Videocommento su Lc 15,1-32

...
(continua)

mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Figlio tu sei sempre con me
Nel vangelo di oggi (Luca 15,1-32) Gesù spiega con tre parabole la gioia che deriva dalla misericordia di Dio. Le prime due presentano storie parallele: un pastore lascia il gregge al sicuro e va alla ricerca di una pecora non tornata all'ovile; una donna rivolta la casa, per ricuperare una moneta ...
(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 11 Settembre 2016)

Il filo conduttore dello splendido vangelo di oggi è la misericordia, con la gioia che Dio prova quando un peccatore ritorna a Lui, gioia questa non condivisa dai farisei che mormorano al vedere il comportamento di Gesù che siede a mensa coi peccato-i, con chi è lontano, manifestandogli cordialità, ...
(continua)
don Domenico Bruno     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Dio è nelle piccole cose
Mosè è sul monte e il popolo cerca grandi segni. Così, stanco di aspettare, si crea un Dio che non si fa attendere, si crea un Dio, seppure falso, ma visibile. L'ira di Dio per questa infedeltà lo porta a minacciare di morte quella gente, ma Mosè intercede per loro e Dio si pente di quella minaccia. ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Quale tenda ci impedisce di entrare nel regno?
Il Vangelo di questa domenica ci narra le tre celebri parabole della misericordia: quella del pastore che ha perso una pecora; la donna una moneta e il padre un figlio. Mi sono chiesta quale potrebbe essere il filo rosso che lega queste tre parabole e ho visto che ciò che le accomuna è che in tutt ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Ma se neppure Dio condanna...
Molta gente fatica a credere, oggi. Diciamo che credere nel messaggio evangelico non è mai stato troppo semplice: le esigenze del Vangelo e della sequela di Gesù sono forti, e riuscire a essere uomini e donne coerenti con i valori morali e spirituali che il Maestro ha proposto all'umanità durante la ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 15 Settembre 2019)
La ?felix culpa? del Vangelo
C'è un'espressione attribuita a un'omelia di Sant'Agostino che suona così: "Felice colpa, quella dei nostri progenitori Adamo ed Eva quando peccarono, perché ci ha meritato di sperimentare la grazia del perdono del nostro Redentore Gesù Cristo". È un'espressione che ritroviamo pure nella Liturgia de ...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 11 Settembre 2016)
La misericordia è la forma più alta d'ingiustizia
Gli era morta la moglie, forse. Però gli erano rimasti due figliuoli. Che, se ci pensate, due è sempre meglio che uno: se il primo è fuori (in qualsiasi senso), a casa c'è il secondo. Se uno s'ammala, l'altro lavora per due. Due, trattati in una maniera, però, identica: quel padre era ...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 15 Settembre 2019)
L'occasione dell'infedeltà
Il padre, vedendolo partire «per un paese lontano», già si era detto pronto ad aspettarlo, ad oltranza: "Se non tardi - bisbigliò al figlio senza alzare la voce - ti aspetterò per tutta la vita. Son tuo padre". Quella casa, al figlio più giovane, gli stava stretta: "Questa casa è una prigione ...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Mangia con loro
Si avvicinavano a Gesù tutti i pubblicani e i peccatori
Come stare con i pubblicani e i peccatori, quelli che vivono ai margini della società? Come non formare un gruppo di benpensanti e rinchiudersi in un ghetto di privilegiati? come non escludere e creare scarto? È possibile fre ...

(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 15 Settembre 2019)
La verità del paradosso
Tutti i pubblicani e i peccatori
Luca usa un linguaggio paradossale, la scena che racconta e le parabole sono paradossali. Ma è proprio la distanza tra la realtà e il paradosso che ci dà la dimensione della "verità" che l'evangelista racconta, l'ampiezza della misericordia di Dio: "la ...

(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Commento su Luca 15,1-32
La parabola del Padre misericordioso costituisce il capolavoro di san Luca sul tema della misericordia divina, e l'icona più rappresentativa della fede cristiana: - misericordia divina: Dio perdona i peccatori. - fede cristiana: anche il cristiano perd ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Commento su Luca 15,1-32
Eccoci al cuore del messaggio cristiano: la misericordia è il volto dell'amore di Cristo, incarnato per manifestare l'amore di Dio Padre; dunque l'amore di Dio è la misericordia. Anche in questo delicato tema biblico c'è molta confusione; è opinione diffusa che "misericordia" è sino ...
(continua)
don Luca Garbinetto     (Omelia del 11 Settembre 2016)
La festa della misericordia
Misericordia è movimento. Misericordia è incontro. Misericordia è festa. Le commoventi parabole che Gesù dona ai nostri cuori, appesantiti dall'esperienza del peccato e dalla consapevolezza di vivere in un mondo segnato ogni giorno dagli sfregi del male, sono un tesoro inesauribile, una luce penetr ...
(continua)
Carla Sprinzeles     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Commento su Esodo 32,7-11;13-14; Luca 15,1-32
L'insegnamento di questa liturgia è proprio il nucleo centrale dell'insegnamento di Gesù e ci porta al cuore degli insegnamenti da lui vissuti.
Questo insegnamento infatti Gesù l'ha vissuto "fino alla fine", fino all'estremo, alla forma suprema di amore, che è dare la vita, per gli amici, ma po ...

(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Commento su Luca 15,1-32
Nella parabola di questa domenica vediamo le fondamentali tipologie nell'esercizio della nostra libertà davanti a Dio.
Qual è il peccato del figlio minore? «Padre dammi la parte del patrimonio che mi spetta», cioè vuole quel che gli serve per vivere, vuol gestire da sé la sua stessa vit ...

(continua)
don Giacomo Falco Brini     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Gioite con me
Se si prendono sul serio (speriamo) le parole di Gesù di domenica scorsa circa le esigenze del discepolato, verrebbe da dire che nessuno è in grado di stargli dietro. Oppure (che è lo stesso) verrebbe da dire che essere discepoli di Gesù è una possibilità riservata a una èlite di persone quali i cit ...
(continua)
don Lucio D'Abbraccio     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Il Padre misericordioso!
Ascoltiamo oggi il capitolo quindicesimo del vangelo di Luca, in cui Gesù narra le tre parabole della misericordia di Dio: quella della pecora perduta e ritrovata; quella della moneta perduta e ritrovata; quella del figlio perduto e ritrovato, la cosiddetta parabola del «figliol prodigo» o, m ...
(continua)
don Nicola Salsa     (Omelia del 14 Marzo 2020)
Il padre e i suoi due figli

...
(continua)

don Walter Magni     (Omelia del 26 Febbraio 2017)
Il Signore è buono e grande nell'amore
La liturgia ambrosiana del tempo che precede l'inizio della Quaresima, domenica scorsa affrontava il tema della divina clemenza e oggi quello del perdono. Clemenza e misericordia sono la descrizione del grande orizzonte dell'amore di Dio; il perdono ci mostra l'azione propria ch ...
(continua)
don Walter Magni     (Omelia del 23 Febbraio 2020)

Domenica scorsa era denominata, stando alla liturgia ambrosiana, della divina clemenza, oggi domenica del perdono. Mentre la clemenza è propriamente la misericordia che caratterizza il cuore di Dio nei confronti delle sue creature, il perdono è l'azione che consegue e che ...
(continua)
don Angelo Casati     (Omelia del 26 Febbraio 2017)
...e noi entriamo?
Luca nel suo vangelo dà un riferimento preciso al contesto in cui nacque la parabola del padre misericordioso. Gesù sta tra due gruppi. Eccoli: "Pubblicani e peccatori stavano vicino a Gesù, per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano: "Costui accoglie i peccatori e sta a tavola con loro. Ed ...
(continua)
don Angelo Casati     (Omelia del 23 Febbraio 2020)
E noi siamo entrati?
Quel giorno, per loro, di parabole ne inventò tre, e una più tenera dell'altra, quella del pastore che di pecore ne lascia novantanove nel recinto per andare in cerca della centesima che si era perduta, perduta, ritrovata; quella della donna che di dieci monete ne perde una, accende la lampada, spaz ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 07 Giugno 2013)
Commento su Lc 15,3-7
È una festa di origine devozionale, legata ad una apparizione a Paray-le-Monial eppure attinge ad una verità semplice e intensa: al centro della nostra fede c'è l'amore di Cristo.

Dobbiamo togliere lo zucchero e i riferimenti ottocenteschi da questa festa, lasciar perdere le stucchevoli i ...
(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 03 Giugno 2016)
Commento su Lc 15, 3-7
«Gesù disse ai farisei e agli scribi questa parabola: "Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cerca di quella perduta, finché non la trova? Quando l'ha trovata, pieno di gioia se la carica sulle spalle, va a casa, chiama gli amici e i vicini e ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 28 Giugno 2019)
Commento su Lc 15,3-7
«Ed egli disse loro questa parabola: «Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cerca di quella perduta, finché non la trova? Quando l'ha trovata, pieno di gioia se la carica sulle spalle, va a casa, chiama gli amici e i vicini, e dice loro: «Ral ...
(continua)
don Lucio D'Abbraccio     (Omelia del 28 Giugno 2019)
Imparate da me, che sono mite e umile di cuore!
Il Sacro Cuore di Gesù è la massima espressione umana dell'amore divino. La pietà popolare valorizza molto i simboli, e il Cuore di Gesù è il simbolo per eccellenza della misericordia di Dio; ma non è un simbolo immaginario, è un simbolo reale, che rappresenta il centro, la fonte da cui è sgorgata l ...
(continua)