Omelie riferite al libro: Isaia, capitolo 55

dom Luigi Gioia     (Omelia del 31 Marzo 2018)
Al sorgere del sole
In confronto con gli altri evangelisti, Marco offre una delle versioni più paradossali degli eventi che circondarono la risurrezione di Gesù. Il nome di Gesù infatti non è menzionato se non per bocca dell'angelo e il racconto inizia con la rassegnazione e termina con la paura. Passato il sabato, Ma ...
(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 13 Gennaio 2013)
Commento su Isaia 55, 4-7; Efesini 2, 13-22; Matteo 2, 1-12
Lettura del profeta Isaia 55, 4-7
Nell'invito a partecipare ai beni della nuova alleanza (vv 1-5), ci si ritrova ad un banchetto. immagine già nota anche nel libro dei Proverbi (Pr 9,1-6) e nel libro del Siracide (Sir 24,19-21). Là è la Sapienza che invita, qui è il Signore stesso che in ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 12 Gennaio 2014)
Commento su Is 55,4-7; Efesini 2,13-22; Matteo 3,13-17
Is 55,4-7
In questo testo il profeta intravede il tempo della liberazione e parla ad un popolo che vive a Babilonia, scoraggiato dal lungo esilio e deluso che il Signore non sappia o non voglia provvedere.
In questo testo c'è un invito ad un banchetto nei primi versetti: "O voi tut ...

(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 07 Gennaio 2018)
Una via finalmente riaperta
Giovanni il Battista annuncia nel Vangelo di oggi: Viene uno dopo di me che non vi battezzerà semplicemente nell'acqua (Mc 1,7), cioè la cui azione non si limiterà a stimolarvi alla conversione dal di fuori, ma vi battezzerà nello Spirito Santo (Mc 1,7), cioè vi permetterà di cambiare dal di dentro ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 11 Gennaio 2015)
Commento su Is 55,1-11; Da Is 12; 1Gv 5,1-9; Mc 1,7-11
La Chiesa oggi celebra la liturgia del Battesimo di Gesù e ci ricorda che Giovanni Battista chiamava il popolo ebraico a un rito di conversione per il perdono dei peccati, dal quale erano esclusi i pagani, anche quelli che si convertivano. Il Battesimo è essenzialmente immersione nella vita trinitar ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 07 Gennaio 2018)
Commento su Is 55,1-11; Da Is 12; 1Gv 5,1-9; Mc 1,7-11
Diceva S. Agostino: è dentro di te che devi cercare la verità. Rientrare in se stessi, per cercare la verità, è il pellegrinaggio più breve e anche il più fruttuoso che noi possiamo fare. Oggi lo possiamo fare andando indietro nel tempo per ricordare il significa del nostro battesimo per cercare di ...
(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 07 Gennaio 2018)
Commento su Is 55,1-11; Is 12,1-6; 1Gv 5,1-9; Marco 1,7-11

...
(continua)

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 31 Luglio 2011)
Commento su Is 55,1-3; Sal 144; Rm 8,35.37-39; Mt 14,13-21
Nelle scorse domeniche abbiamo parlato di valori e di sapienza, le letture di oggi ci dicono che queste cose passano per la vita reale, cioè per il pane condiviso nella quotidianità.
Il profeta Isaia, nella prima lettura ci dice che Dio prova compassione verso i suoi figli e li conforterà. La p ...

(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 13 Agosto 2017)
Liberi dalle paure
Quanto bisogno non abbiamo anche noi di sentirci ripetere dal Signore Coraggio, sono io, non abbiate paura!. È un invito a riconoscere il vero volto di Dio, a distinguerlo dalle false immagini che ci facciamo di lui, da quelli che l'Antico Testamento chiama ?idoli'. La più grande tentazione del pop ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 13 Agosto 2017)
Liberi dalle paure
Quanto bisogno non abbiamo anche noi di sentirci ripetere dal Signore Coraggio, sono io, non abbiate paura!. È un invito a riconoscere il vero volto di Dio, a distinguerlo dalle false immagini che ci facciamo di lui, da quelli che l'Antico Testamento chiama ?idoli'. La più grande tentazione del pop ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 03 Agosto 2014)
Commento su Is 55,1-3; Sal 144; Rm 8,35.37-39; Mt 14,13-21
Dopo il discorso delle parabole del Regno, lette durante la liturgia delle due precedenti domeniche, Gesù percepisce il fallimento della sua predicazione presso Israele e fa un ultimo tentativo per far vedere, ai suoi correligionari di essere il nuovo Mosè, secondo la lettura che ne dà il Vangelo se ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 15 Marzo 2011)

Dalla Parola del giorno Come infatti la pioggia e la neve scendono dal cielo e non vi ritornano senza avere irrigato la terra, [...] così sarà della parola uscita dalla mia bocca: non ritornerà a me senza effetto, senza aver operato ciò che desidero e senza aver compiuto ciò per cui l'ho ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 11 Marzo 2014)
Commento su Is 55,10-11
"Come infatti la pioggia e la neve scendono dal cielo e non vi ritornano senza avere irrigato la terra, senza averla fecondata e fatta germogliare, perché dia il seme a chi semina e il pane a chi mangia, così sarà della mia parola". Is 55,10-11
Come vivere questa Parola?< ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 20 Febbraio 2018)
Commento su Is. 55,10-11
«Come la pioggia e la neve scendono dal cielo e non vi ritornano senza avere irrigato la terra, senza averla fecondata e fatta germogliare, perché dia il seme a chi semina e il pane a chi mangia, così sarà della mia parola uscita dalla mia bocca: non ritornerà a me senza effetto, senza aver opera ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 16 Luglio 2017)
Commento su Is 55,10-11; Sal 64; Rm 8,18-23; Mt 13,1-23
La liturgia d domenica scorsa ci ha fatto ricordare il "sì" incondizionato che il Cristo dice al Padre per compiere la sua missione di salvezza. Cristo è consapevole del progetto che il Padre ha su di lui, e lo accoglie con umiltà e benevolenza.
Cristo rende lode al Padre perché ha nascosto le ...

(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 16 Luglio 2017)
L'inesauribile sorgente di senso
La Parola di Dio, per bocca di Paolo, ci invita audacemente ad entrare nella libertà della gloria dei figli di Dio. La nostra identità cristiana rappresenta uno straordinario titolo di nobiltà: ciascuno di noi è figlio di Dio, Dio stesso ci è promesso in eredità, non per donarci soltanto qualcosa, m ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 16 Luglio 2017)
L'inesauribile sorgente di senso
La Parola di Dio, per bocca di Paolo, ci invita audacemente ad entrare nella libertà della gloria dei figli di Dio. La nostra identità cristiana rappresenta uno straordinario titolo di nobiltà: ciascuno di noi è figlio di Dio, Dio stesso ci è promesso in eredità, non per donarci soltanto qualcosa, m ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 13 Luglio 2014)
Commento su Is 55,10-11; Rm 8,18-23, Mt 13,1-23
Isaia 55, 10-11
In questa lettura il Profeta Isaia sottolinea come la Parola di Dio è comparata al ciclo naturale della pioggia e della neve. Questo processo nasce dall'evaporazione e dalla successiva formazione delle nuvole, che si tramutano in pioggia o neve e, scendendo, bagnano e ren ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 11 Gennaio 2015)
Commento su Is 55,4-7; Ef 2,13-22; Mc 1,7-11
Is 55,4-7
Ho riportato il testo completo, a cominciare dal primo versetto del cap. 55 per inquadrare l'annuncio profetico che inizia, nella liturgia, dal versetto 4 (testo di oggi). Il Signore, attraverso il profeta (in questo caso è ancora la parola del Secondo Isaia), invita ai beni de ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 24 Settembre 2017)
Commento su Is 55,6-9; Sal 144; Fil 1,20-24.27; Mt 20,1-16
La parola di Dio, che oggi la liturgia offre alla nostra riflessione, ci mostra un Dio misericordioso, che dispensa abbondantemente, a tutte le creature create a sua immagine, amore. E questo per tutti, anche per coloro che non hanno meriti da accampare.
Nel loro complesso le letture ci invitan ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 24 Settembre 2017)
Commento su Is 55,6-9; Sal 144; Fil 1,20-24.27; Mt 20,1-16
La XXIV domenica ci presenta un vangelo molto impegnativo per il vissuto di ciascuno di noi, quando leggiamo i seguenti passi: ?Non dovevi anche tu aver pietà del tuo compagno, così come io ho avuto pietà di te?? e poi ?Così anche il Padre mio celeste farà con voi se non perdonerete di cuore, ciascu ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 24 Settembre 2017)
Tutti dentro perché tutti cercati
Il Vangelo, la ?buona notizia' di questa domenica, può essere rinvenuto in una frase della prima lettura: I pensieri del Signore non sono i nostri pensieri. Quale migliore illustrazione di questa differenza tra i pensieri del Signore e i nostri della parabola di questi lavoratori che il padrone di c ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 24 Settembre 2017)
Tutti dentro perché tutti cercati
Il Vangelo, la ?buona notizia' di questa domenica, può essere rinvenuto in una frase della prima lettura: I pensieri del Signore non sono i nostri pensieri. Quale migliore illustrazione di questa differenza tra i pensieri del Signore e i nostri della parabola di questi lavoratori che il padrone di c ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 21 Settembre 2014)
Commento su Is 55,6-9; Fil 1,20-24.27; Mt 20,1-16
Le letture di questa domenica ci conducono a scoprire la differenza tra come pensano ed agiscono gli uomini e come pensa ed agisce Dio.
La prima lettura ci parla di un Dio che si fa vicino, che vuole farsi trovare dall'uomo, a patto che egli voglia cercarlo e incontrarlo. Il primo passo l'uomo ...

(continua)