Omelie riferite al libro: Isaia, capitolo 54

dom Luigi Gioia     (Omelia del 31 Marzo 2018)
Al sorgere del sole
In confronto con gli altri evangelisti, Marco offre una delle versioni più paradossali degli eventi che circondarono la risurrezione di Gesù. Il nome di Gesù infatti non è menzionato se non per bocca dell'angelo e il racconto inizia con la rassegnazione e termina con la paura. Passato il sabato, Ma ...
(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 15 Febbraio 2015)
Commento su Is 54, 5-10; Rom 14, 9-13; Lc 18,9-14
Isaia 54, 5-10
L'autore anonimo del capitolo 54 (che gli studiosi si sono accordati di chiamare il "Secondo Isaia") intravede già la fine dell'esilio di Babilonia (siamo nel VI a.C) e descrive la nuova Gerusalemme come la città bella e liberata. Vi si legge una profonda gioia ed entusias ...

(continua)