Omelie riferite al libro: Isaia, capitolo 43

don Raffaello Ciccone     (Omelia del 14 Ottobre 2012)
Commento su Isaia. 43, 10-21; Prima Corinzi. 3, 6-13; Matteo. 13, 24-43
Lettura del profeta Isaia. 43, 10-21
Tutto il brano è un incoraggiamento ad Israele, un popolo lontano da Gerusalemme, deportato dalla potenza di Babilonia ed ora profondamente nostalgico di un ritorno alla terra che il Signore gli aveva consegnato. Nella prima parte l'autore invita a gu ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 15 Settembre 2013)
Commento su Isaia. 43, 24c - 44,1-3; Ebrei. 11, 39 - 12, 4; Giovanni 5, 25-36
Isaia 43, 24c - 44, 3
Il popolo d'Israele (siamo nel sec VI a. C.) è angosciato della deportazione in Babilonia che ha distrutto ogni speranza ed ha messo in crisi ogni possibilità di riscatto. "Il Signore ci ha abbandonato. Il Signore si è dimenticato di noi. Il Signore non mantiene più ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 13 Marzo 2016)
Commento su Is 43, 18-19
"Non ricordate più le cose passate, non pensate più alle cose antiche! Ecco, io faccio una cosa nuova: proprio ora germoglia, non ve ne accorgete?"
Is 43, 18-19

Come vivere questa Parola?
Ormai si sta esaurendo il tempo di Quaresima. La liturgia accelera e ci permette di ...

(continua)

mons. Vincenzo Paglia     (Omelia del 17 Marzo 2013)
Commento su Isaia 43,16-21; Salmo 125; Filippesi 3,8-14; Giovanni 8,1-11
Introduzione
E' vicino il momento in cui Cristo farà la rivelazione più radicale - e la più incomprensibile per l'uomo - della sua potenza: morire sulla croce. È uno "scandalo per gli Ebrei, follia per i popoli pagani" (1Cor 1,23).
Già prima Gesù aveva parlato ai suoi discepoli del ...

(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 13 Marzo 2016)
Video Commento a Gv 8,1-11

...
(continua)

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 17 Marzo 2013)
Commento su Isaia 43,16-21; Sal 125; Filippesi 3,8-14; Giovanni 8,1-11
La liturgia odierna ci annuncia, per mezzo della colletta iniziale e attraverso la Parola, che Dio è produttore di novità perché " rinnovi in Cristo tutte le cose" compresa la nostra miseria, facendo rifiorire "nel nostro cuore il canto della gratitudine e della gioia" .
La prima lettura, tratt ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 19 Febbraio 2012)
Commento su Isaia 43,18-19.21-22.24-25; Seconda Corinzi 1,18-22; Marco 2,1-12
Il "sì, sì" di Dio ci spiazza. Scrive Paolo " Solo il sì vi è stato in lui", la parola di Cristo che monda, che libera, che cancella ogni negatività annidata nel pensiero umano, quella negatività che chiamiamo peccato.
L'emblema del pensare negativo dell'uomo vecchio sono gli Scribi del ...

(continua)