Omelie riferite al libro: Isaia, capitolo 29

don Raffaello Ciccone     (Omelia del 02 Settembre 2012)
Commento su Isaia 29, 13-21; Ebrei. 12, 18-25; Giovanni. 3, 25-36
Lettura del profeta Isaia 29, 13-21
Il re Ezechia, sovrano del piccolo regno di Giuda, figlio del re Acaz che ha sempre rivendicato la sua idolatria, associato al trono già dal 728, regna tra il 716 e il 687, ed è particolarmente importante per la riforma religiosa che si impegna a svilu ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 02 Dicembre 2011)
Commento su Isaia 29,17-19
Ancora un po' e il Libano si cambierà in un frutteto e il frutteto sarà considerato una selva. Udranno in quel giorno i sordi le parole del libro; liberati dall'oscurità e dalle tenebre, gli occhi dei ciechi vedranno. Gli umili si rallegreranno di nuovo nel Signore, i più poveri gioiranno nel ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 07 Dicembre 2012)
Commento su Isaia 29,22-23
D'ora in poi Giacobbe non dovrà più arrossire, il suo viso non impallidirà più, poiché vedendo i suoi figli l'opera delle mie mani tra loro, santificheranno il mio nome Is 29,22-23
Come vivere questa Parola?
Un'immagine che definiremmo idilliaca ci veicola il messaggi ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 06 Dicembre 2013)
Commento su Isaia 29,18b
Liberati dall'oscurità e dalle tenebre, gli occhi dei ciechi vedranno... Is 29,18b.
Come vivere questa Parola?
I capitoli 28-33 del libro di Isaia stendono davanti a noi una serie di oracoli del Signore in cui si intrecciano i testi di sventura e della salvezza, gli ...

(continua)