Omelie riferite al libro: Vangelo secondo Giovanni, capitolo 7

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 15 Maggio 2016)
Commento su At 2,1-11; Sal 103; Rm 8,8-17; Gv 14,15-16.23-26
La liturgia di domenica scorsa si snodava tutta intorno alla figura del Cristo che avvolto da una nube ascendeva al cielo.
Cristo siede ora alla destra del Padre, ma continua la sua missione nella Chiesa attraverso lo Spirito. Bellissima l'immagine dei discepoli, uomini di Galilea, che alzano l ...

(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 15 Marzo 2013)
Commento su Gv 7,1-2.10.25-30
C'è sempre qualcuno che ha bisogno di conferme, che sbatte i pugni, che si appella alle regole. Il problema, nell'infuocata diatriba fra Gesù e i suoi correligionari, è che egli parla liberamente e nessuno lo ferma. Forse lo hanno riconosciuto come Messia? Quante volte qualche cattolico fervente mi ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 04 Aprile 2014)

Il clima, ormai, è arroventato. La Giudea non è come la Galilea: la capitale manifesta ostilità verso le novità, soprattutto ora che il tempio ha ridato lustro e forza alla classe sacerdotale. Figuriamoci con quanta insofferenza Gerusalemme sopporti i profeti di turno che rischiano di richiamare l'a ...
(continua)
don Alessandro Farano     (Omelia del 27 Marzo 2020)
Video commento al Vangelo - Venerdì - IV Settimana di Quaresima - Anno A

...
(continua)

Paolo Curtaz     (Omelia del 20 Marzo 2015)

Gesù affronta il rischio di essere arrestato, torna a Gerusalemme per annunciare il vero volto di Dio nonostante per lui tiri una pessima aria. Ma, pur agendo con prudenza, Gesù non accetta di farsi da parte. Ha una precisa missione da compiere e intende portarla fino in fondo. Afferma, predicando n ...
(continua)
don Nicola Salsa     (Omelia del 27 Marzo 2020)
Chi è Gesù Cristo?

...
(continua)

don Fabio Zaffuto     (Omelia del 27 Marzo 2020)
Hai mai disinnescato una bomba? Video commento su Gv 7,1-2.10.25-30

...
(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 20 Marzo 2015)
Commento su Gv 7,30
"Cercavano allora di arrestarlo, ma nessuno riuscì a mettere le mani su di lui, perché non era ancora giunta la sua ora."
Gv 7,30

Come vivere questa Parola?
L'ora del Figlio non è determinata dagli uomini, ma dal Padre!
Anche alle nozze di Cana l'ora "non era ancor ...

(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 11 Marzo 2016)
Commento su Gv 7, 28
«Non sono venuto da me stesso, ma chi mi ha mandato è veritiero, e voi non lo conoscete. Io lo conosco, perché vengo da lui ed egli mi ha mandato»
Gv 7, 28

Come vivere questa Parola?
Il vangelo di oggi ci presenta Gesù, che vive il dramma dell'abbandono da parte dei capi ...

(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 16 Marzo 2018)
Commento su Gv. 7, 28-29
?Gesù allora, mentre insegnava nel tempio, esclamò: ?Certo voi mi conoscete e sapete di dove sono. Eppure io non sono venuto da me e chi mi ha mandato è veritiero, e voi non lo conoscete. Io però lo conosco, perché vengo da lui ed egli mi ha mandato.?
Gv. 7, 28-29

Come vivere ques ...
(continua)

Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 04 Aprile 2014)
E voi non lo conoscete
Dio si conosce per obbedienza ad ogni sua parola. Si ascolta la sua voce, si fa quanto lui dice, a poco a poco mente, cuore, volontà, desideri, sentimenti, lo stesso corpo si riveste di Dio. Lo si conosce. Si diviene luce come Lui è luce, verità della sua verità, santità della sua divina ed eterna s ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 20 Marzo 2015)
Perché vengo da lui ed egli mi ha mandato
Quando il popolo si impossessa di qualsiasi notizia, anche della più santa e perfetta, conservarla intatta diviene assai difficile. Ogni trasformazione è possibile. Il popolo afferma, anzi sostiene, argomenta che Gesù non è il Cristo, perché si conosce che Lui viene da Nazaret. "Invece quando il Cri ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 11 Marzo 2016)
Il Cristo, quando verrà, nessuno saprà di dove sia
I Profeti rivelano molte volte e in diversi modi l'origine del Messia di Dio. Isaia ci annunzia che Lui sarà dal tronco di Iesse e Michea che nascerà in Betlemme. Un germoglio spunterà dal tronco di Iesse, un virgulto germoglierà dalle sue radici. Su di lui si poserà lo spirito del Signore, spir ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 31 Marzo 2017)
Eppure non sono venuto da me stesso
Due Salmi annunciano che il Messia del Signore, prima che dalla terra, viene dal seno del Padre. Vene dal suo cuore, dalla sua vita, dalla sua essenza eterna, rimanendo però la sua sola ed unica essenza eterna. Gesù vuole che questa verità mai venga dimenticata. Prima che frutto di un uomo, il Messi ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 27 Marzo 2020)
Vengo da lui ed egli mi ha mandato
Le opere di un uomo rivelano la sua natura. L'uomo che vive di peccato, produce opere di peccato. L'uomo che vive di grazia produce frutti di verità, giustizia, pace. Gesù non è né uomo di grazia, né di verità, né di luce. Lui è la grazia, la verità, la luce: ?Io sono la via, la verità, la vita?. ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 18 Maggio 2013)
Commento su Gv 21,20-25
Ora Pietro è pronto. Ha ammesso di non essere capace di amare come avrebbe voluto, come avrebbe dovuto, come avrebbe potuto. Ora ha misurato il suo limite, perciò Gesù lo sceglie. L'ultima parola che gli rivolge è uguale alla prima, rivoltagli molti anni prima: seguimi. Non c'è mai fine alla ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 31 Maggio 2020)
Il nostro atto di nascita
Prima di ascendere al Cielo, Gesù aveva promesso solennemente che la sua dipartita era necessaria perché andando via da loro sarebbe andato a preparare per loro un ?posto per poi tornare e prenderli con sè?(Gv 14,2 - 3) e con questa affermazione intendeva dare due garanzie: avrebbero condiviso la st ...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 15 Maggio 2016)
Commento su Gv 7,37-39
Collocazione del brano
Il capitolo 7 di Giovanni è ambientato a Gerusalemme, durante la festa delle Capanne. Egli era salito a Gerusalemme quasi di nascosto e solo a metà dei giorni di festa aveva cominciato a insegnare nel tempio. La gente cominciava a credere in lui, ma faceva i propr ...

(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 16 Marzo 2013)
Commento su Gv 7,40-53
Gesù è fonte di acceso dibattito e di divisione, allora come oggi. Tutti lo vogliono tirare per la giacchetta, diventarne interpreti autentici e sgomitano per farsi ascoltare. Pone molti interrogativi il Nazareno: chi è veramente? È un falso profeta? Ma come potrebbe fare i prodigi che fa? È un impo ...
(continua)
don Alessandro Farano     (Omelia del 28 Marzo 2020)
Video commento al Vangelo - Sabato - IV Settimana di Quaresima - Anno A

...
(continua)

Paolo Curtaz     (Omelia del 05 Aprile 2014)

Il dissenso è alle stelle, il caos regna sovrano: nessuno sa cosa pensare del falegname che si è fatto profeta... Proviene da Dio? È un ingannatore? Ci si può fidare? È un sovversivo? Il dibattito intorno alla sua figura e al suo ruolo scalda gli animi e finisce con l'accecare il lume della ragione. ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 21 Marzo 2015)

La tensione è ormai è alle stelle. Intorno a Gesù si è creato un movimento diviso a metà: Alcuni lo riconoscono almeno come profeta e sono affascinati dalle sue parole, altri, invece, pensano che possa diventare un problema tale da attirare l'attenzione dei romani, col rischio di perdere anche quel ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 05 Aprile 2014)
Commento su Gv 7, 41-42
«Il Cristo viene forse dalla Galilea? Non dice la Scrittura: "Dalla stirpe di Davide e da Betlemme, il villaggio di Davide, verrà il Cristo?». E tra la gente nacque un dissenso riguardo a lui. Alcuni di loro volevano arrestarlo, ma nessuno mise le mani su di lui». Gv 7, 41-42
...

(continua)
don Nicola Salsa     (Omelia del 28 Marzo 2020)
Ascoltando Gesù Cristo

...
(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 21 Marzo 2015)
Commento su Gv 7,43
"E tra la gente nacque un dissenso riguardo a lui. "
Gv 7,43

Come vivere questa Parola?
Lo scisma fra la gente d'Israele avviene nell'identificazione di Gesù come il Messia!
Ancora oggi Gesù è fonte di contraddizione, di dissidio, di incomprensioni? O la nostra socie ...

(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 12 Marzo 2016)
Commento su Gv 7,46
«Mai un uomo ha parlato così!».
Gv 7,46

Come vivere questa Parola?
Gesù ha parole che stupiscono e attraggono per la loro semplicità e bellezza, ma devono poi essere accolte e praticate. Molti si fermano a discutere sulla sua persona, anche in aspri dibattiti, senza arri ...

(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 17 Marzo 2018)
Commento su Gv. 7, 40-43
?In quel tempo, all'udire le parole di Gesù, alcuni tra la gente dicevano: ?Questi è davvero il profeta!?. Altri dicevano: ?Questi è il Cristo!?. Altri invece dicevano: ?Il Cristo viene forse dalla Galilea?...E nacque dissenso tra la gente riguardo a lui.?
Gv. 7, 40-43

Come vivere ...
(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 06 Aprile 2019)
Commento su Gv 7,40-43
"All'udire queste parole, alcuni fra la gente dicevano: «Questi è davvero il profeta!». Altri dicevano: «Questi è il Cristo!». Altri invece dicevano: «Il Cristo viene forse dalla Galilea? Non dice forse la Scrittura che il Cristo verrà dalla stirpe di Davide e da Betlemme, il villaggio di Davide? ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 05 Aprile 2014)
Ha forse creduto in lui qualcuno dei capi o dei farisei?
Nessun uomo potrà mai proclamarsi principio di fede per un altro uomo. Principio di fede è la Parola del Signore, santamente ascoltata, rettamente vissuta, secondo verità insegnata. San Pietro si ribella a questi uomini che si autoproclamano principio di verità, obbedienza, santità, ascolto per ogni ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 21 Marzo 2015)
Mai un uomo ha parlato così!
È Dio che veglia su Cristo Gesù, perché nulla contro di Lui avvenga che possa compromettere il suo piano eterno di salvezza e di redenzione. Il Padre, per opera del suo Santo Spirito, illumina molti della folla a credere in Lui, altri invece li lascia nel loro dubbio e nelle loro confusioni del cuor ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 12 Marzo 2016)
Ha forse creduto in lui qualcuno dei capi o dei farisei
Il peccato più grande che un ministro di Dio possa commettere è quello di servirsi della sua autorità ministeriale per tenere in schiavitù gli uomini. Se poi si serve della sua falsa dottrina per sviare i cuori dalla luce e dalla grazia che il Signore dona al suo popolo attraverso i suoi profeti, al ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 01 Aprile 2017)
Mai un uomo ha parlato così!
Per la salvezza di Gesù, perché nulla impedisca il compimento santo, vero, perfetto della sua missione, il Padre Celeste, con il suo Santo Spirito, crea nei cuori un movimento di adesione a Cristo Gesù che sia di contrasto con quanti desiderano una morte immediata. Non c'è un fronte compatto contro ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 28 Marzo 2020)
Mai un uomo ha parlato così!
Gesù non è solamente potente nelle opere, lo è anche nelle parole. Questa testimonianza è resa dai discepoli di Emmaus: ?Ciò che riguarda Gesù, il Nazareno, che fu profeta potente in opere e in parole, davanti a Dio e a tutto il popolo; come i capi dei sacerdoti e le nostre autorità lo hanno cons ...
(continua)