Omelie riferite al libro: Lettera ai Galati, capitolo 5

don Giorgio Zevini     (Omelia del 26 Giugno 2016)
Video Commento a Lc 9, 51-62

...
(continua)

mons. Vincenzo Paglia     (Omelia del 30 Giugno 2013)
Commento su Primo Re 19,16.19-21; Salmo 15; Galati 5,1.13-18; Luca 9,51-62
Introduzione
C'è qualcosa di radicale nella vocazione a seguire Gesù (è una caratteristica di ogni cristiano autentico) che ci sconvolge. Si potrebbe essere tentati di invocare una particolarità di modo di pensare, perfino di linguaggio, per addolcire o stemperare gli argomenti del Vange ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 26 Giugno 2016)
Commento su 1Re 19,16.19-21; Sal 15; Gal 5,1.13-18; Lc 9,51-62
Può essere capitato a noi o a qualcuno a noi vicino di aver fatto esperienza di un momento in cui si sente che la propria vita prende una nuova direzione. Capita da ragazzi quando si inizia un ciclo di scuola diverso, quando si sceglie l'università o quando ci viene offerto il primo lavoro; oppure a ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 30 Giugno 2013)
Le derive della nostalgia
La tentazione di voltarsi indietro a contemplare il passato è seducente, seducente quanto insidiosa e fatale. La Genesi insegna che, quando Dio distrusse Sodoma e Gomorra, la moglie di Lot si voltò indietro per guardare quello spaventoso spettacolo e divenne una statua di sale (cfr. Gn ...
(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 24 Maggio 2015)
Video commento a Gv 15,26-27; 16,12-15

...
(continua)

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 20 Maggio 2018)
Commento su At 2,1-11; Sal 103; Gal 5,16-25; Gv 15,26-27; 16,12-15
La liturgia di domenica scorsa si snodava tutta intorno alla figura del Cristo che avvolto da una nube ascendeva al cielo.
Cristo siede ora alla destra del Padre, ma continua la sua missione nella Chiesa attraverso lo Spirito. Bellissima l'immagine dei discepoli, uomini di Galilea, che alzano l ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 02 Ottobre 2011)
Commento su Deuteronomio 6, 4-12, Galati 5, 1-14, Matteo 22, 34-40
Lettura del libro del Deuteronomio 6, 4-12
Nel libro del Deuteronomio si racconta, fondamentalmente, il dialogo fra Dio e il suo popolo. Ma la voce di Dio è intesa come terribile, "una voce in mezzo alle tenebre, mentre il monte era tutto in fiamme" e perciò i responsabili, i capi tribù ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 28 Settembre 2014)
Commento su Dt 6,4-12; Gal 5,1-14; Mt 22,34-40
Deuteronomio 6, 4-12
Mosè si è avvicinato a Dio per ascoltare quello che il suo popolo deve capire e praticare all'inizio della sua esistenza liberata ed autonoma, avendo avuto il dono della emancipazione dalla schiavitù, per una scelta privilegiata da parte di Dio a preferenza degli alt ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 14 Ottobre 2014)
Commento su Gal 5,6
"In Cristo Gesù non è la circoncisione che vale o la non circoncisione, ma la fede che si rende operosa per mezzo della carità".
Gal 5,6
Come vivere questa Parola?
Vivere in Cristo Gesù è il grande segreto del vero cristiano. E ciò significa non perdersi in straducole ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 11 Ottobre 2016)
Commento su Gal 5, 6
«In Cristo Gesù non è la circoncisione che vale o la non circoncisione, ma la fede che si rende operosa per mezzo della carità».
Gal 5, 6

Come vivere questa Parola?
Una delle schiavitù più assurde a cui ci sottoponiamo, spesso senza che nessuno effettivamente ci costringa ...

(continua)

Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 26 Giugno 2016)
Commento su Gal 5,1.13-18
Collocazione del brano
Nel capitolo quarto Paolo porta a termine le sue argomentazioni scritturistiche. Nel brano che leggiamo oggi l'apostolo viene al dunque. I Galati si erano lasciati convincere da predicatori giudaizzanti che avevano imposto loro di osservare la Legge giudaica pur a ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 12 Ottobre 2016)
Commento su Gal 5, 24
«Il frutto dello Spirito invece è amore, gioia, pace, magnanimità, benevolenza, bontà, fedeltà, mitezza, dominio di sé; contro queste cose non c'è Legge».
Gal 5, 24

Come vivere questa Parola?
Questo catalogo di frutti è proprio da imparare a memoria! Anche solo l'azione ...

(continua)

don Raffaello Ciccone     (Omelia del 06 Luglio 2014)
Commento su Gen 6,1-22; Gal 5,16-25; Lc 17, 26-30.33
Genesi 6, 1-22
Il racconto del diluvio fa riferimento ad una tradizione comune nel mondo Babilonese. Tuttavia l'autore biblico modifica e ritraduce i miti perché vuol dare un motivo plausibile alla diffusa certezza che siano vissuti nell'antichità famosi giganti. Si favoleggia di person ...

(continua)