Omelie riferite al libro: Esodo, capitolo 32

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 15 Settembre 2013)
Commento su Esodo 32, 14
Il Signore si pentì del male che aveva minacciato di fare al suo popolo. Es 32, 14
Come vivere questa Parola?
Trovo sorprendente questo brano dell'Esodo! In poche righe ci viene trasmessa un'intensa esperienza di Dio, di relazione con lui: Mosè condivide con Dio la ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 14 Marzo 2013)
Commento su Esodo 32,12
Desisti dall'ardore della tua ira e abbandona il proposito di fare del male al tuo popolo. Es 32,12
Come vivere questa Parola?
La lettura di oggi può suscitare qualche perplessità: certo, si sottolinea la forza dell'intercessione, ma il volto amante di Dio sembra ce ...

(continua)
don Alessandro Farano     (Omelia del 15 Settembre 2019)
Lectio Divina - XXIV Domenica del Tempo Ordinario - Anno C

...
(continua)

mons. Vincenzo Paglia     (Omelia del 15 Settembre 2013)
Commento su Esodo 32,7-11.13-14; Salmo 50; Prima lettera a Timoteo 1,12-17; Luca 15,1-32
Introduzione
Si avvicinarono a lui tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano: Costui riceve i peccatori e mangia con loro. Allora egli disse loro questa parabola..." (Lc 15,1-2).
A un uditorio di mormoratori Gesù racconta le tre parabole de ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Commento su Es 32,7-11.13-14, Sal 50, 1Tm 1,12-17. Lc 15,1-32
L'evangelo di questa 24a domenica del tempo ordinario potrebbe essere definito come un inno alla gioia per il ritrovamento di ciò che si era perduto: un pastore ritrova la pecora smarrita e con gioia se la carica sulle spalle e ritorna all'ovile dove lo attendevano le altre pecore che non si erano p ...
(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 11 Settembre 2016)
Video Commento a Lc 15,1-32

...
(continua)

don Raffaello Ciccone     (Omelia del 08 Marzo 2015)
Commento su Es 32,7-13b; 1Ts 2,20-3,8; Gv 8,31-59
Es 32,7-13b
Il popolo d'Israele vive all'improvviso una situazione inimmaginabile; passa dalla soggezione e dalla disperazione rassegnata della schiavitù e dello sfruttamento alla liberazione. Chi non è abituato alle scelte ed alla libertà, pretende di avere garanzie continue, riferiment ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 03 Aprile 2014)
Commento su Es 32, 7-8
«Va', scendi, perché il tuo popolo, che hai fatto uscire dalla terra d'Egitto, si è pervertito... Si sono fatti un vitello di metallo fuso, poi gli si sono prostrati dinanzi e gli hanno offerto sacrifici». Es 32, 7-8
Come vivere questa Parola?
Tutti hanno bisogno di ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 15 Marzo 2018)
Commento su Es. 32, 9-13
?Mosè allora supplicò il Signore suo Dio e disse: ?Desisti dall'ardore della tua ira e abbandona il proposito di far del male al tuo popolo. Ricordati di Abramo, di Isacco, di Israele, tuoi servi, ai quali hai giurato per te stesso e hai detto: Renderò la vostra posterità numerosa come le stelle ...
(continua)