Omelie riferite al libro: Esodo, capitolo 20

don Alessandro Farano     (Omelia del 04 Marzo 2018)
Video commento - III Domenica di Quaresima - Anno B

...
(continua)

don Luciano Cantini     (Omelia del 08 Marzo 2015)
Satelliti GPS
Dio pronunciò tutte queste parole Se guardiamo il finale del capitolo precedente ci aspetteremo il discorso di Mosè al popolo d'Israele, invece è Dio che parla. Dio parla al popolo direttamente, come subito dopo la creazione quando Dio e l'umanità erano familiari e intimi e Dio «parlava» con ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 04 Marzo 2018)
La religiosità non è fede
Potremmo essere sorpresi di leggere che Gesù, arrivando nel tempio di Gerusalemme, vi trovasse buoi, pecore, colombe e persone che li vendevano. Questo episodio va situato nel contesto della pratica religiosa ebraica prescritta dalla scrittura stessa, soprattutto dal libro del Levitico. Il culto del ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 04 Marzo 2018)
Commento su Es 20,1-17; Sal 18; 1Cor 1,22-25; Gv 2,13-25
Il racconto di Giovanni è spoglio ed essenziale: quasi una cronaca proposta con un taglio giornalistico moderno. E tuttavia, superando l'apparente distacco emotivo del narratore, l'iniziativa «eversiva» di Gesù ci apparirà in tutta la sua consistenza.
Giovanni scrive il suo Vangelo verso la fi ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 16 Marzo 2014)
Commento su Es 20,2-24; Ef 1,15-23; Gv 4,5-42
Esodo. 20, 2-24
Dopo aver affrontato il potere del Faraone e i suoi dinieghi, soprattutto dopo avere assistito ai drammi delle 10 piaghe verso cui è andato incontro il popolo egiziano che ha reso schiavo il popolo di Dio, il Signore mantiene la promessa della liberazione e fa ottenere i ...

(continua)