Omelie riferite al libro: Lettera agli Efesini, capitolo 4

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 09 Agosto 2015)
Commento 1Re 19,4-8; Sal 33; Ef 4,30-5,2; Gv 6,41-51
Nella liturgia di domenica scorsa abbiamo trovato il Cristo che continua la sua predicazione per far comprendere alle folle di allora, ma soprattutto a noi oggi, la differenza fra il pane dato nel deserto che finisce e il "pane" mandato veramente dal cielo da Dio per la salvezza dell'umanità: questo ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 12 Agosto 2018)
Commento su 1Re 19,4-8; Sal 33; Ef 4,30-5,2; Gv 6,41-51
Le letture che, la liturgia di questa diciannovesima pasqua infrasettimanale del tempo ordinario ci invita a meditare, offrono un messaggio di chiarificazione per meglio comprendere il significato di ?ecclésia? e quello del nostro rapporto con Cristo e con la Chiesa.
Tra Gesù e i suoi ascoltato ...

(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 09 Agosto 2015)
Video commento a GV 6, 41-51

...
(continua)

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 26 Luglio 2015)
Commento su 2Re 4,42-44; Sal 144; Ef 4,1-6; Gv 6,1-15
Con la domenica odierna la liturgia lascia il Vangelo di Marco e fa uso del Vangelo di Giovanni.! Argomento della liturgia odierna è come vincere la fame. Questa tesi è l'oggetto, in maniera diretta o indiretta, di tutte tre le lettura di questa celebrazione eucaristica. Come i profeti caratterizzav ...
(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 26 Luglio 2015)

...
(continua)

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 29 Luglio 2018)
Commento su 2Re 4,42-44; Sal 144; Ef 4,1-6; Gv 6,1-15
?Il tutto di uno, anche se pochissimo, sarà il molto di tantissimi?.
Possiamo riassumere così le letture domenicali che hanno al centro la moltiplicazione di pochi pani e pesci per sfamare centinaia di persone; prodigio che è simbolo del grande mistero dell'Eucarestia che ogni giorno sfama ?spi ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 13 Maggio 2018)
Commento su At 1,1-11; Sal 46; Ef 4,1-13; Mc 16,15-20
La liturgia di domenica scorsa era tutta improntata sulla novità derivata dalla Pasqua e dalla risurrezione del Cristo che porta l'amore di Dio al centro della vita di tutti gli uomini e in particolare del cristiano
Dalla Pasqua deriva la gratuità dell'amore che viene da Dio attraverso il suo ...

(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 17 Maggio 2015)
Video commento a Mc 16, 15-20

...
(continua)

don Raffaello Ciccone     (Omelia del 01 Marzo 2015)
Commento su Dt 5,1-2.6-21; Ef 4,1-7; Gv 4,5-42
Deuteronomio 5,1-2.6-21
Il Deuteronomio (significa "seconda legge") è un libro preziosissimo poiché è il libro per eccellenza della Parola di Dio. Gli Ebrei lo chiamano "Debarim" ("Le Parole"). Per obbligo il re doveva tenere presso di sé una copia della Legge ( "questa seconda Legge") c ...

(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 17 Maggio 2015)
Commento su Ef 4,1-13
Collocazione del brano
Con questo brano ha inizio la seconda parte della lettera agli Efesini, quella dedicata alla parenesi, cioè all'esortazione. Paolo, in catene, dopo aver scritto della centralità del sacrificio di Cristo e della sua efficacia a riunire tutti i popoli in una sola Ch ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 24 Ottobre 2014)
Commento su Ef 4,1-3
"Io dunque, prigioniero a motivo del Signore, vi esorto: comportatevi in maniera degna della chiamata che avete ricevuto, con ogni umiltà, dolcezza e magnanimità, sopportandovi a vicenda nell'amore, avendo a cuore di conservare l'unità dello spirito per mezzo del vincolo della pace".
...

(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 26 Luglio 2015)
Commento su Ef 4,1-6
Collocazione del brano
Incomincia con questa domenica la seconda parte della lettera agli Efesini, quella dedicata alla parenesi, cioè all'esortazione. Paolo, in catene, dopo aver scritto della centralità del sacrificio di Cristo e della sua efficacia a riunire tutti i popoli in una sol ...

(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 02 Agosto 2015)
Commento su Ef 4,17.20-24
Collocazione del brano
Continuano le esortazioni di Paolo a comportarsi in maniera degna della vocazione ricevuta. Il comportamento degli Efesini che hanno abbracciato la fede non può più essere quello di prima, di quando erano pagani. C'è uno stile di vita, l'uomo vecchio che non può p ...

(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 09 Agosto 2015)
Commento su Ef 4,30-5,2
Collocazione del brano
Paolo illustra agli Efesini cosa significhi abbandonare la vecchia esistenza e rivestire l'uomo nuovo. Di fatto questo significa evitare un certo comportamento e assumerne uno nuovo. Nel brano 4,25-32 elenca dunque questi comportamenti da seguire o da evita ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 25 Ottobre 2014)
Commento su Ef 4,7-8
"A ciascuno di noi, tuttavia, è stata data la grazia secondo la misura del dono di Cristo. Per questo è detto: Asceso in alto, ha portato con sé prigionieri, ha distribuito doni agli uomini".
Ef 4,7-8
Come vivere questa Parola?
La tristezza e lo scoraggiamento che a v ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 02 Agosto 2015)
Commento Es 16,2-4.12-15; Sal 77; Ef 4,17.20-24; Gv 6,24-35
La liturgia della scorsa domenica attraverso il racconto del miracolo compiuto da Gesù della moltiplicazione dei pani e dei pesci ha voluto farci meditare il nostro attaccamento a tutto ciò che è terreno. Le folle dopo questo grande miracolo volevano proclamare re Gesù, ma Egli si ritirò da solo sul ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 05 Agosto 2018)
Commento su Es 16,2-4.12-15; Sal 77; Ef 4,17.20-24; Gv 6,24-35
Le letture che, la liturgia di questa domenica ci invita a contemplare, offrono un messaggio biblico che può essere letto come un cammino verso la libertà. Come dice il Concilio Vaticano II: la Chiesa è il popolo di Dio in cammino con tutto il genere umano e ci invita a non procedere per cammini sep ...
(continua)