Omelie riferite al libro: Lettera agli Ebrei, capitolo 10

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 18 Novembre 2012)
Commento su Primo Daniele 12,1-3: Salmo 15; Ebrei 10,11-14.18; Marco 13,24-32
Siamo arrivati alla penultima domenica dell'anno liturgico. Al centro dell'attenzione delle letture di questa domenica abbiamo il tema del giudizio finale ad opera del Figlio dell'uomo, chiaramente identificabile in Gesù Cristo, e un forte invito alla vigilanza. Il tema dominante è quello del ...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 18 Novembre 2012)
Commento su Marco 13,24-32.
Collocazione del brano
L'anno liturgico volge al termine e con questa domenica termina la lettura del vangelo di Marco.
L'ultimo brano ad essere letto è tratto dal discorso escatologico che occupa tutto il capitolo 13 e che Gesù avrebbe pronunciato davanti ai suoi discepoli sul mon ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 15 Novembre 2015)
Commento su Dn 12,1-3; Sal 15; Eb 10,11-14.18; Mc 13,24-32
Domenica scorsa la liturgia ci ha presentato la differenza fra il comportamento di due vedove che possedevano solo un pugno di farina ed un goccio d'olio e due monetine e gli scribi che avevano anche il superfluo.
Questi ultimi ostentavano tutto ciò che possedevano ed erano appagati dalle cose ...

(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 15 Novembre 2015)
Commento su Eb 10,11-14.18
Collocazione del brano
Terminiamo con questa domenica la nostra lettura di Ebrei. Il discorso rimane sul sacerdozio di Cristo e la sua superiorità rispetto al sacerdozio dell'antica alleanza. In particolare il versetto precedente a quelli che leggiamo oggi (v. 10) recita così mediant ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 28 Gennaio 2015)
Commento su Eb. 10, 16
[...] "Io porrò le mie leggi nei loro cuori e le imprimerò nella loro mente".
Eb. 10, 16

Come vivere questa Parola?
Questo versetto è preso dal brano di oggi della lettera agli Ebrei, che a sua volta si rifà alla promessa dell'alleanza eterna fatta da Dio al suo popolo at ...

(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 30 Gennaio 2015)
Commento su Eb 10, 35
"Non abbandonate dunque la vostra franchezza, alla quale è riservata una grande ricompensa."
Eb 10, 35

Come vivere questa Parola?
La franchezza, parresia nel testo originale, è uno dei doni più belli che gli apostoli hanno e dimostrano nei primi anni della Chiesa. ...

(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 25 Marzo 2014)
Commento su Eb, 10, 5
"Tu non hai voluto né sacrificio né offerta, un corpo invece mi hai preparato." Eb, 10, 5
Come vivere questa Parola?
Nel giorno dell'annunciazione il desiderio di alleanza che Dio ha, dopo molti tentativi più o meno falliti, sceglie una strada totalmente altra! Non s ...

(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 04 Aprile 2016)
Commento su Eb 10,4-10
Collocazione del brano La lettera agli Ebrei dedica molto spazio al paragone tra il sacerdozio della tradizione ebraica e quello di Cristo. Egli si immette in questa tradizione, ma ne supera i limiti. In particolare ricorda come i sacerdoti ebrei offrissero a Dio ripetutamente dei sacrifici ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 26 Marzo 2012)
Commento su Ebrei 10,5
Per questo, entrando nel mondo, Cristo dice: Tu non hai voluto né sacrificio né offerta, un corpo invece mi hai preparato. Ebr 10,5
Come vivere questa Parola?
Nel grande giorno in cui il cristiano ricorda che un arcangelo a nome di Dio annuncia alla Vergine Maria ch ...

(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 20 Dicembre 2015)
Commento su Eb 10,5-10
Collocazione del brano
La lettera agli Ebrei dedica molto spazio al paragone tra il sacerdozio della tradizione ebraica e quello di Cristo. Egli si immette in questa tradizione, ma ne supera i limiti. In particolare ricorda come i sacerdoti ebrei offrissero a Dio ripetutamente dei sacri ...

(continua)
don Romeo Maggioni     (Omelia del 25 Dicembre 2012)
L'Emmanuele
La Liturgia vespertina che apre la celebrazione del Natale mette in luce l'iniziativa di Dio di prender carne tra noi ed essere "l'Emmanuele, che significa Dio con noi". Quel Bambino che nasce a Betlemme è in realtà il Figlio Unigenito del Padre che assume la natura umana per rendere fisicamente vis ...
(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 08 Dicembre 2013)
Commento su Isaia 40,1-11; Ebrei 10,5-9a; Matteo 21,1-9
Isaia 40,1-11
Con questo testo il profeta anonimo del VI secolo, che vive con il popolo, deportato a Babilonia, e che continua il libro delle profezie del grande e primo Isaia, vuole garantire il suo popolo di una speranza grande e nuova: c'è, in prospettiva, il ritorno a Gerusalemme, M ...

(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 20 Dicembre 2015)
Video Commento a Lc 1, 1, 39-45

...
(continua)

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 23 Dicembre 2012)
Commento su Michea 5,1-4;Salmo 79;Ebrei 10,5-10;Luca 1,39-45
Durante le settimane d'Avvento abbiamo appreso che Cristo Gesù è il nostro più fedele compagno, che ci è sempre vicino, che sentiamo sempre la sua presenza. Questa è una presenza misteriosa che, per meglio accoglierla, noi l'attendiamo con un'attesa piena, che farlo maturare come l'attesa di Maria n ...
(continua)