Omelie riferite al libro: Atti degli Apostoli, capitolo 13

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 17 Maggio 2014)
Commento su At 13, 46-47
Allora Paolo e Bàrnaba con franchezza dichiararono: «Era necessario che fosse proclamata prima di tutto a voi la parola di Dio, ma poiché la respingete e non vi giudicate degni della vita eterna, ecco: noi ci rivolgiamo ai pagani. Così infatti ci ha ordinato il Signore: Io ti ho posto per esse ...
(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 27 Ottobre 2013)
Commento su Atti 13, 1-5; Romani. 15, 15-20; Matteo 28, 16-20
Atti degli Apostoli. 13, 1-5a
Ad Antiochia si è già fatto l'esperimento della convivenza di ebrei e pagani convertiti: essi vivono insieme con attenzione e rispetto reciproco, consapevoli di avere alle spalle una cultura diversa che però va continuamente verificata sulla Parola di Gesù, ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 24 Giugno 2015)
Commento su At 13, 24-25
«In quei giorni Paolo diceva: "[...] Giovanni aveva preparato la sua venuta predicando un battesimo di conversione a tutto il popolo d'Israele. Diceva Giovanni sul finire della sua missione: "Io non sono quello che voi pensate! Ma ecco, viene dopo di me uno, al quale io non sono degno di slacciar ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 17 Aprile 2016)
Commento su At 13, 48
«Nell'udire ciò, i pagani si rallegravano e glorificavano la parola del Signore, e tutti quelli che erano destinati alla vita eterna credettero».
At 13, 48

Come vivere questa Parola?
Paolo e Barnaba sono inviati dalla Chiesa di Gerusalemme oltre i confini per portare l'a ...

(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 15 Maggio 2014)
Commento su At 13, 14-15
"Essi invece, proseguendo da Perge, arrivarono ad Antiòchia in Pisìdia e, entrati nella sinagoga nel giorno di sabato, sedettero. Dopo la lettura della Legge e dei Profeti, i capi della sinagoga mandarono a dire loro: «Fratelli, se avete qualche parola di esortazione per il popolo, parlate!».< ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 21 Aprile 2016)
Commento su At 13, 13
«Salpàti da Pafo, Paolo e i suoi compagni giunsero a Perge, in Panfìlia. Ma Giovanni si separò da loro e ritornò a Gerusalemme».
At 13, 13

Come vivere questa Parola?
Il viaggio è appena cominciato. Da Cipro il gruppo dei missionari di Antiochia salpa per la Turchia. Qualc ...

(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 11 Maggio 2017)
Commento su At 13, 16-17
Si alzò Paolo e, fatto cenno con la mano, disse: «Uomini d'Israele e voi timorati di Dio, ascoltate. Il Dio di questo popolo d'Israele scelse i nostri padri e rialzò il popolo durante il suo esilio in terra d'Egitto, e con braccio potente li condusse via di là.
At 13, 16-17

Come v ...
(continua)

don Alessandro Farano     (Omelia del 12 Maggio 2019)
Lectio Divina - IV Domenica di Pasqua - Anno C

...
(continua)

Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 21 Aprile 2013)
Commento su Atti 13,14.43-52; Salmo 99/100; Apocalisse 7,9.14b-17; Giovanni 10,27-30
Collocazione del brano
Ogni anno la IV domenica del tempo pasquale è dedicata a Gesù buon pastore e ci propone diversi brani del capitolo 10 di Giovanni. Il testo proposto per l'anno C è molto breve, solo quattro versetti, ma di una profondità straordinaria. La seconda parte del capitolo ...

(continua)
mons. Vincenzo Paglia     (Omelia del 21 Aprile 2013)
Commento su Atti 13,14.43-52; Salmo 99; Apocalisse 7,9.14-17; Giovanni 10,27-30
Introduzione
Donandoci, per mezzo del battesimo, di far parte della Chiesa, Gesù ci assicura di conoscerci uno per uno. La vocazione battesimale è sempre personale, e richiede una risposta di responsabilità in prima persona. Ci sentiamo sicuri, nella Chiesa, perché Gesù è sempre con noi, ...

(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 17 Aprile 2016)
Video Commento a Gv 10, 27 - 30

...
(continua)

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 17 Aprile 2016)
Commento su At 13,14.43-52; Sal 99; Ap 7,9.14-17; Gv 10,27-30
La liturgia dell'odierna domenica è tutta improntata sulla figura del Pastore e dl rapporto di questi con le pecore del suo gregge.
Il rapporto tra pastore e pecore sono definiti, nel brano evangelico da tre verbi: "conoscere", "ascoltare", "seguire". La conoscenza riguarda il Pastore. Ogni buo ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 12 Maggio 2019)
Commento su At 13,14.43-52; Sal 99; Ap 7,9.14-17; Gv 10,27-30
Oggi il cuore è colpito dalla durezza dei ?primi chiamati? che sebbene si considerassero popolo eletto di Dio non capirono e non si fidarono di chi testimoniava loro la novità di Gesù e peggio ancora suscitarono contro di loro una persecuzione servendosi delle ?pie donne della nobiltà e dei notabili ...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 25 Dicembre 2016)
Commento su Atti 13,16-17.22-25
Collocazione del brano
Nel capitolo 13 degli Atti degli Apostoli Paolo comincia ufficialmente la sua attività di missionario. La comunità di Antiochia mentre stava celebrando il culto del Signore e digiunando, ebbe un messaggio da parte dello Spirito Santo che chiese che Barnaba e Saulo ...

(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 24 Giugno 2016)
Commento su At 13,22-26;
Collocazione del brano
Questo brano fa parte dell'annuncio che Paolo fece di Cristo nel suo primo viaggio missionario insieme a Barnaba. Si trovava nella sinagoga di Antiochia di Pisidia, una zona dell'attuale Turchia. Il discorso ha la struttura classica di quello pronunciato da Stefan ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 22 Aprile 2016)
Commento su At 13,31
«Ma Dio lo ha risuscitato dai morti ed egli è apparso per molti giorni a quelli che erano saliti con lui dalla Galilea a Gerusalemme, e questi ora sono testimoni di lui davanti al popolo».
At 13,31

Come vivere questa Parola?
Questo di oggi è uno stralcio del primo discors ...

(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 12 Maggio 2017)
Commento su At 13, 27. 29-31
Gli abitanti di Gerusalemme...Dopo aver adempiuto tutto quanto era stato scritto di lui, lo deposero dalla croce e lo misero nel sepolcro. Ma Dio lo ha risuscitato dai morti ed egli è apparso per molti giorni a quelli che erano saliti con lui dalla Galilea a Gerusalemme, e questi ora sono testimo ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 17 Maggio 2019)
Commento su At 13, 29 - 33
?Dopo aver adempiuto tutto quanto era stato scritto di lui, lo deposero dalla croce e lo misero nel sepolcro. Ma Dio lo ha risuscitato dai morti ed egli è apparso per molti giorni a quelli che erano saliti con lui dalla Galilea a Gerusalemme, e questi ora sono testimoni di lui davanti al popolo. ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 23 Aprile 2016)
Commento su At 13, 46-47
«Era necessario che fosse proclamata prima di tutto a voi la parola di Dio, ma poiché la respingete e non vi giudicate degni della vita eterna, ecco: noi ci rivolgiamo ai pagani. Così infatti ci ha ordinato il Signore: "Io ti ho posto per essere luce delle genti, perché tu porti la salvezza sino ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 13 Maggio 2017)
Commento su At 13, 46
Allora Paolo e Bàrnaba con franchezza dichiararono: «Era necessario che fosse proclamata prima di tutto a voi la parola di Dio, ma poiché la respingete e non vi giudicate degni della vita eterna, ecco: noi ci rivolgiamo ai pagani.
At 13, 46

Come vivere questa Parola?
I du ...

(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 18 Maggio 2019)
Commento su At 13, 44 -48
?Il sabato seguente quasi tutta la città [di Antiòchia] si radunò per ascoltare la parola del Signore. Quando videro quella moltitudine, i Giudei furono ricolmi di gelosia e con parole ingiuriose contrastavano le affermazioni di Paolo. Allora Paolo e Bàrnaba con franchezza dichiararono: «Era nec ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 14 Febbraio 2017)
Commento su At 13, 46-47
«Era necessario che fosse proclamata prima di tutto a voi la parola di Dio, ma poiché la respingete e non vi giudicate degni della vita eterna, ecco: noi ci rivolgiamo ai pagani. Così infatti ci ha ordinato il Signore: "Io ti ho posto per essere luce delle genti, perché tu porti la salvezza sino ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 24 Giugno 2018)
Commento su Is 49,1-6; Sal 138; At 13,22-26; Lc 1,57-66.80
La vocazione di Giovanni ci ricorda che ad ogni uomo e a ogni gruppo sociale viene affidato un compito per rendere più abitabile il nostro mondo. Il suo coraggio nel richiamare il governatore romano ad una maggiore serietà morale può essere letto come un monito per tutti, governanti e cittadini. In ...
(continua)