Omelie riferite al libro: Primo libro dei Re, capitolo 3

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 06 Febbraio 2016)
Commento su 1 Re 3, 7-9
«Ebbene io sono solo un ragazzo; non so come regolarmi. Il tuo servo è in mezzo al tuo popolo che hai scelto, popolo numeroso che per quantità non si può calcolare né contare. Concedi al tuo servo un cuore docile, perché sappia rendere giustizia al tuo popolo e sappia distinguere il bene dal male ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 30 Luglio 2017)
L'abbraccio che trasforma
Le parabole del vangelo odierno ci invitano a interrogarci su una delle espressioni che vi ricorrono più frequentemente, vale a dire regno dei cieli. Dimora, nel vangelo di Matteo, qualcosa della tendenza della pietà ebraica a non nominare il nome di Dio invano. Quando dunque parla del ?regno dei ci ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 30 Luglio 2017)
L'abbraccio che trasforma
Le parabole del vangelo odierno ci invitano a interrogarci su una delle espressioni che vi ricorrono più frequentemente, vale a dire regno dei cieli. Dimora, nel vangelo di Matteo, qualcosa della tendenza della pietà ebraica a non nominare il nome di Dio invano. Quando dunque parla del ?regno dei ci ...
(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 30 Luglio 2017)
Video Commento a Mt 13,44-52

...
(continua)

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 30 Luglio 2017)
Commento su 1Re 3,5.7-12; Sal 118; Rm 8,28-30; Mt 13,44-52
Continuando la lettura di Matteo 13, l'odierno brano di Vangelo presenta ancora tre parabole: la rete gettata nel mare, che raccoglie pesci di ogni genere; il tesoro nascosto in un campo; il mercante che va in cerca di pietre preziose. È abbastanza evidente la continuità logica della prima parabola ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 27 Luglio 2014)
Commento su 1Re 3,5.7-12; Sal 118; Rm 8,28-30; Mt 13,44-52
La liturgia odierna potrebbe benissimo Chiamarsi "domenica della saggezza". Oggi giorno la parola saggezza non gode di alcun prestigio in quanto richiama alla mente valori fuori corso, come la Lira. Alla saggezza, valore antico, si preferisce il valore volpino, l'astuzia, dai più considerata saggezz ...
(continua)