Omelie riferite al libro: Prima lettera ai Corinzi, capitolo 2

Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 09 Febbraio 2014)
Commento su 1Cor 2,1-5
Collocazione del brano
Dopo aver rimproverato i Corinti di essere divisi tra di loro, Paolo li esorta a non cercare la sapienza della parola, l'argomentare, la ricerca filosofica che erano proprie del popolo greco. Egli contrappone alla sapienza della parola la follia della croce. Ecco ...

(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 16 Febbraio 2014)
Commento su 1Cor 2,6-10
Collocazione del brano
Il brano di questa domenica segue direttamente quello di domenica scorsa. Paolo ha appena affermato che la sua predicazione non si era basata su artifici retorici o sulla sapienza umana che ai Greci (e quindi ai Corinti) piacevano tanto. La sua predicazione si era ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 25 Maggio 2014)
Commento su At 4,8-14;1Cor 2,12-16;Gv 14,25-29
Atti degli Apostoli. 4, 8-14
Il testo di oggi, ripreso molte volte nelle liturgie settimanali del tempo pasquale, fa riferimento ad un segno particolare che è avvenuto a Gerusalemme alla porta "bella" del tempio. Un uomo, zoppo fin dalla nascita, trasportato ogni giorno presso il tempio ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 08 Luglio 2012)
Commento su Esodo. 3, 1-15; Prima Corinzi. 2, 1-7; Matteo. 11, 27-30
Lettura del libro dell'Esodo. 3, 1-15
Mosè, che è cresciuto alla corte del Faraone, ha preso coscienza della sua appartenenza al popolo schiavo degli ebrei che lavora per i dominatori, e quindi vive con sofferenza il dover assistere alla violenza, all'ingiustizia ed alla sopraffazione de ...

(continua)
Movimento Apostolico - rito ambrosiano     (Omelia del 01 Luglio 2018)
Il mio giogo è dolce e il mio peso leggero
Vi è l'antropologia biblica e anche quella anti-biblica. Nell'antropologia biblica la Legge del Signore è soave, leggera, fa gioire il cuore, può essere osservata dall'uomo, sempre per grazia del Signore. Nell'antropologia anti-biblica invece viene esaltata la fragilità dell'uomo, l'impossibilità di ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 05 Febbraio 2017)
Commento su Is 58,7-10; Sal 111; 1Cor 2,1-5; Mt 5,13-16
ISAIA 58,7-10
Attraverso Isaia, Dio ci fa riflettere sul digiuno. Con esso si impara ad apprezzare ciò che abbiamo e si capiscono le difficoltà in cui versano molti fratelli. Isaia dice quale sia il modo giusto per digiunare. Dividendo il cibo con gli affamati, accogliere in casa nostra ...

(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 05 Febbraio 2017)
Video Commento a Mt 5, 38 - 48

...
(continua)

don Giorgio Zevini     (Omelia del 05 Febbraio 2017)
Video Commento a Mt 4, 1-11

...
(continua)

dom Luigi Gioia     (Omelia del 05 Febbraio 2017)
Luce riflessa
Il testo dell'omelia si trova in Luigi Gioia, "Mi guida la tua mano. Omelie sui vangeli domenicali. Anno A", ed. Dehoniane. Clicca qui ...
(continua)
mons. Vincenzo Paglia     (Omelia del 09 Febbraio 2014)
Commento su Is 58,7-10; Sal 111; 1Cor 2,1-5; Mt 5,13-16
Introduzione
Se metto un grosso cucchiaio di sale nella zuppa, sarà immangiabile. Ce ne vuole solo un pizzico, che basta ad insaporirla. O, senza utilizzare un'immagine, anche se non ci sono che pochi uomini a sopportare con buon umore, bontà e indulgenza le debolezze del loro prossimo ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 12 Febbraio 2017)
Commento su Sir 15,16-21; Sal 118; 1Cor 2,6-10; Mt 5,17-37
La Legge antica, di timore e di servitù imperfetta, che regolava la vita religiosa ebraica dell'antico Israele, e che trovava la sua promulgazione nel "Decalogo", viene da Cristo portata a compimento e perfezionata: "Non crediate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non sono venuto ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 12 Febbraio 2017)
Ricchi della ricchezza di un altro
Il testo dell'omelia si trova in Luigi Gioia, "Mi guida la tua mano. Omelie sui vangeli domenicali. Anno A", ed. Dehoniane. Clicca qui ...
(continua)
mons. Vincenzo Paglia     (Omelia del 16 Febbraio 2014)
Commento su Sir 15,16-21;Sal 118;1Cor 2,6-10;Mt 5,17-37
Introduzione
Il cristiano è prima di tutto il discepolo di Gesù, non colui che adempie la legge. I farisei erano ossessionati dalla realizzazione letterale e minuziosa della legge; ma ne avevano completamente perso lo spirito. Di qui la parola di Gesù: "Se la vostra giustizia non supera ...

(continua)