B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Neemia
  > Libro: Neemia, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13  

(Testo TILC)

7
Misure di protezione per la città

1Quando le mura furono completate e le porte messe alloro posto, ripresero regolare servizio anche i portinai, i cantori e gli altri leviti. 2Affidai l'amministrazione di Gerusalemme a mio fratello Canani e ad Anania capo della fortezza, uomo di fiducia che rispettava il Signore più di tutti. 3Diedi loro questi ordini: 'Le porte della città devono essere aperte dopo il sorger del sole, devono essere chiuse e sbarrate al tramonto, prima che i portinai si ritirino. Di notte devono entrare in servizio sentinelle scelte tra gli abitanti di Gerusalemme: una parte ai posti di guardia e gli altri nei dintorni della propria casa'.

Elenco degli abitanti della Giudea che erano tornati in patria
(vedi Esdra 2, 1-70)

4Gerusalemme era una città molto grande ed estesa, ma la popolazione che vi abitava era scarsa e alcune case non erano state ricostruite. 5Dio mi suggerì di fare un censimento. Radunai le autorità, i capi e il popolo e consultai l'elenco di quelli che erano rimpatriati per primi dall'esilio. Vi trovai questi dati: 6'Molte persone originarie della Giudea appartenenti alle famiglie che il re di Babilonia Nabucodonosor aveva deportato erano ritornate dall'esilio. Ciascuno era tornato nella sua città: o a Gerusalemme o in altre località della Giudea. 7I rimpatriati erano stati guidati da Zorobabele, Giosuè, Neemia, Azaria, Raamia, Nacamani, Mardocheo, Bilsan, Misperet, Bigvai, Necum e Baana.

Elenco degli Israeliti rimpatriati

8Discendenti di Pareos: 2172 persone,
9Discendenti di Sefatia: 372,
10Discendenti di Arach: 652,
11Discendenti di Paat-Moab, cioè i
discendenti di Giosuè e di Ioab: 2818,
12Discendenti di Elam: 1254,
13Discendenti di Zattu: 845,
14Discendenti di Zaccai: 760,
15Discendenti di Binnui: 648,
16Discendenti di Bebai: 628,
17Discendenti di Azgad: 2322,
18Discendenti di Adonikam: 667,
19Discendenti di Bigvai: 2067,
20Discendenti di Adin: 655,
21Discendenti di Ater, cioè di Ezechia: 98,
22Discendenti di Casum: 328,
23Discendenti di Bezai: 324,
24Discendenti di Carif: 112,
25Discendenti di Gabaon: 95.
26'Elenco dei rimpatriati di varie località:
Betlemme e Netofa: 188 uomini,
27Anatot: 128,
28Bet-Azmavet: 42,
29Kiriat-Iearim, Chefira e Beerot: 743,
30Rama e Gheba: 621,
31Micmas: 122,
32Betel e Ai: 123,
33Nebo: 52,
34Elam: 1254,
35Carim:320,
36Gerico: 345,
37Lod, Cadid e Ono: 721,
38Senaa: 3930.

39'Elenco dei sacerdoti rimpatriati:
gruppo di Iedaia discendente da Giosuè: 973
uomini,
40 gruppo di Immer: 1052,
41 gruppo di Pascur: 1247,
42gruppo di Carim: 1017.

43'Elenco dei leviti rimpatriati:
gruppo di Kadmiel, Binnui e Odeva, discendenti di Giosuè: 74,

44'Cantori:
Discendenti di Asaf: 148,

45'Portinai:
Discendenti di Sallum, Ater, Talmon, Akkub, Catita e Sobai: 138.

46'Addetti al tempio: erano cune persone delle famiglie di:
Zica, Casufa, Tabbaot,
47Keros, Sia, Padon,
48Lebana, Agaba, Salmai,
49Canan, Ghiddel, Gacar,
50Reaia, Rezin, Nekoda,
51Gazzam, Uzza, Paseach,
52 Besai, Meunim, Nefisesim,
53 Bakbuk, Cakufa, Carcur,
54 Baslit, Mechida, Carsa,
55 Barkos, Sisara, Temach,
56 Neziach, Catifa.

57'Discendenti dei 'servi di Salomone': erano rimpatriate alcune persone delle famiglie di:
Sotai, Soferet, Perida
58Iaala, Darkon, Ghiddel,
59Sefatia, Cattil, Pocheret-Azzebaim, Amon.
60'In totale, gli addetti al tempio e i discendenti dei 'servi di Salomone' rimpatriati erano stati 392 uomini.

61'Alcuni rimpatriati, provenienti da Tel-Melach, Tel-Carsa, Cherub-Addon e Immer, non avevano potuto dimostrare di essere discendenti di Israeliti. 62Comprendevano 642 uomini discendenti da Delaia, Tobia e Nekoda.

63'Alcuni sacerdoti si erano trovati in una situazione simile. Erano i discendenti di Cobaia, di Akkos e di Barzillai. Quest'ultimo era stato chiamato così perché aveva preso il nome del suocero quando aveva sposato la figlia di un certo Barzillai del territorio di Galaad. 64Essi avevano cercato i loro registri genealogici, ma inutilmente. Perciò erano stati esclusi dal sacerdozio. 65Anche il governatore di quel tempo aveva confermato questa decisione: essi non potevano ricevere le offerte sacre, ma dovevano attendere che un sacerdote chiarisse la loro posizione per mezzo degli urim e tummim. 66'Il numero totale dei rimpatriati era 42.360. 67Inoltre vi erano: 7.337 tra servi e serve; 245 cantori tra uomini e donne. 68I rimpatriati possedevano 435 cammelli e 6.720 asini. 69Molti capi famiglia avevano fatto offerte volontarie per la ricostruzione del tempio. Il governatore aveva donato al santuario 6 chili d'oro, 50 vasi per le cerimonie, 30 vesti sacerdotali e 500 pezzi d'argento. 70I capifamiglia avevano donato in totale 120 chili d'oro e oltre 12 quintali d'argento. 71'Il resto del popolo aveva donato 120 chili d'oro, oltre 11 quintali d'argento e 67 vesti sacerdotali. 72'Dall'elenco risultava che sacerdoti, leviti, cantori, portinai, addetti al tempio e gli altri rimpatriati si erano stabiliti ciascuno nella propria città. In tal modo tutti gli Israeliti erano ritornati nei luoghi d'origine'.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Neemia, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13  
inizio pagina