B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 

Michea
  > Libro: Michea, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7  

(Testo TILC)

1
1Durante i regni di Iotam, di Acaz, di Ezechia, tutti re di Giuda, il Signore parlò a Michea, originario della città di Moreset. Gli rivelò questo messaggio che riguarda le città di Samaria e di Gerusalemme.
Il Signore accusa il suo popolo

2Ascoltate, popoli tutti! La terra e i suoi abitanti facciano attenzione! Dio, il Signore, testimonierà contro di voi dal suo santo tempio. 3Anzi, il Signore esce dal luogo dove abita, scende e cammina sui monti della terra. 4Sotto i suoi passi, le montagne si sciolgono e le valli si spaccano, come la cera davanti al fuoco e come l'acqua giù per un pendio. 5Tutto questo succede a causa dell'idolatria dei discendenti di Giacobbe, a causa dei peccati del regno d'Israele.
Chi spinge Israele alla rivolta?
Samaria, la sua capitale.
Chi spinge Giuda all'idolatria sulle colline ?
Gerusalemme, la sua capitale.
6Per questo il Signore dice: 'Ridurrò Samaria a un mucchio di rovine, a un terreno arido per piantare una vigna. Arriverò fino alle sue fondamenta, farò rotolare le sue pietre verso il fondovalle. 7l suoi idoli saranno frantumati, i doni che ha ricevuto saranno gettati nel fuoco. Farò a pezzi le statue dei suoi dèi, perché ha ottenuto tutte queste cose a prezzo della sua prostituzione. E i nemici le prenderanno, per pagare altre prostituzioni'.

Il profeta soffre per la sorte del suo popolo

8Per questo io, Michea, gemerò e farò lamenti. Come segno di dolore camminerò scalzo e nudo, urlerò come uno sciacallo, mi lamenterò come uno struzzo. 9Le ferite di Samaria sono mortali, anche Giuda ne è colpita. La distruzione è arrivata fino alle porte di Gerusalemme, dove abita il mio popolo. 10Non fatelo sapere ai nostri nemici nella città di Gat, non fate vedere che piangete. A Bet-le-Afra rotolatevi nella polvere in segno di dolore. 11Abitanti di Safir, partite per l'esilio, nudi, coperti solo di vergogna. La gente di Zaanan non osa uscire dalla città. La città di Bet-Esel è in lutto, non vi dà nessun aiuto. 12La popolazione di Marot si aspettava il benessere; invece il Signore ha colpito duramente fino alle porte di Gerusalemme. 13Fidatevi pure dei vostri cavalli e dei vostri carri da guerra, abitanti di Lachis. Voi avete imitato le infedeltà d'Israele e così avete spinto Gerusalemme a peccare. 14Dovete separarvi dagli abitanti di Moreset-Gat. E l'aiuto che la città di Aczib darà ai re d'Israele sarà solo una illusione. 15Abitanti di Maresa, il Signore vi consegnerà nelle mani di un nemico che conquisterà la vostra città. I gloriosi capi d'Israele si nasconderanno nella caverna di Adullam. 16Abitanti di Gerusalemme, in segno di lutto per i vostri figli, che sono la vostra gioia, tagliatevi i capelli, radetevi la testa, rendetela calva come quella dell'avvoltoio. Infatti i vostri figli vi saranno strappati e portati lontano, in esilio.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Michea, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7  
inizio pagina