B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Numeri
  > Libro: Numeri, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36  

(Testo CEI2008)

7
Altre prescrizioni rituali

Nel giorno in cui MosŔ ebbe finito di erigere la Dimora e l'ebbe unta e consacrata con tutti i suoi arredi, quando ebbe eretto l'altare e tutti i suoi arredi e li ebbe unti e consacrati, i prýncipi di Israele, capi dei loro casati paterni, quelli che erano i prýncipi delle trib¨ e che avevano presieduto al censimento, presentarono un'offerta. Portarono la loro offerta davanti al Signore: sei carri coperti e dodici capi di bestiame grosso, cioŔ un carro ogni due prýncipi e un bue ciascuno, e li offrirono davanti alla Dimora. Il Signore disse a MosŔ: źPrendili da loro per impiegarli al servizio della tenda del convegno e assegnali ai leviti; a ciascuno secondo il suo servizio╗. MosŔ prese dunque i carri e i buoi e li diede ai leviti. Diede due carri e quattro buoi ai figli di Gherson, secondo il loro servizio; diede quattro carri e otto buoi ai figli di Merarý, secondo il loro servizio, sotto la sorveglianza di ItamÓr, figlio del sacerdote Aronne. Ma ai figli di Keat non ne diede, perchÚ a loro incombeva il servizio del santuario e dovevano trasportarlo sulle spalle.
I prýncipi presentarono l'offerta per la dedicazione dell'altare, il giorno in cui esso fu unto; i prýncipi presentarono la loro offerta di fronte all'altare.
Il Signore disse a MosŔ: źOffriranno la loro offerta per la dedicazione dell'altare, un principe al giorno╗.
Present˛ l'offerta il primo giorno Nacson, figlio di AmminadÓb, della trib¨ di Giuda; la sua offerta fu un piatto d'argento del peso di centotrenta sicli, un vassoio d'argento di settanta sicli, conformi al siclo del santuario, tutti e due pieni di fior di farina impastata con olio, per l'oblazione, una coppa d'oro di dieci sicli piena d'incenso, un giovenco, un ariete, un agnello di un anno per l'olocausto, un capro per il sacrificio per il peccato, e per il sacrificio di comunione due bovini, cinque arieti, cinque capri, cinque agnelli di un anno. Tale fu l'offerta di Nacson, figlio di AmminadÓb.
Il secondo giorno, NetanŔl, figlio di Suar, principe di ╠ssacar, fece l'offerta. Offrý un piatto d'argento del peso di centotrenta sicli, un vassoio d'argento di settanta sicli, conformi al siclo del santuario, tutti e due pieni di fior di farina impastata con olio, per l'oblazione, una coppa d'oro di dieci sicli piena d'incenso, un giovenco, un ariete, un agnello di un anno per l'olocausto, un capro per il sacrificio per il peccato, e per il sacrificio di comunione due bovini, cinque arieti, cinque capri, cinque agnelli di un anno. Tale fu l'offerta di NetanŔl, figlio di Suar.
Il terzo giorno fu EliÓb, figlio di Chelon, principe dei figli di ZÓbulon. La sua offerta fu un piatto d'argento del peso di centotrenta sicli, un vassoio d'argento di settanta sicli, conformi al siclo del santuario, tutti e due pieni di fior di farina impastata con olio, per l'oblazione, una coppa d'oro di dieci sicli piena d'incenso, un giovenco, un ariete, un agnello di un anno per l'olocausto, un capro per il sacrificio per il peccato, e per il sacrificio di comunione due bovini, cinque arieti, cinque capri, cinque agnelli di un anno. Tale fu l'offerta di EliÓb, figlio di Chelon.
Il quarto giorno fu Elis¨r, figlio di Sede¨r, principe dei figli di Ruben. La sua offerta fu un piatto d'argento del peso di centotrenta sicli, un vassoio d'argento di settanta sicli, conformi al siclo del santuario, tutti e due pieni di fior di farina impastata con olio, per l'oblazione, una coppa d'oro di dieci sicli piena d'incenso, un giovenco, un ariete, un agnello di un anno per l'olocausto, un capro per il sacrificio per il peccato, e per il sacrificio di comunione due bovini, cinque arieti, cinque capri, cinque agnelli di un anno. Tale fu l'offerta di Elis¨r, figlio di Sede¨r.
Il quinto giorno fu SelumiŔl, figlio di SurisaddÓi, principe dei figli di Simeone. La sua offerta fu un piatto d'argento del peso di centotrenta sicli, un vassoio d'argento di settanta sicli, conformi al siclo del santuario, tutti e due pieni di fior di farina impastata con olio, per l'oblazione, una coppa d'oro di dieci sicli piena d'incenso, un giovenco, un ariete, un agnello di un anno per l'olocausto, un capro per il sacrificio per il peccato, e per il sacrificio di comunione due bovini, cinque arieti, cinque capri, cinque agnelli di un anno. Tale fu l'offerta di SelumiŔl, figlio di SurisaddÓi.
Il sesto giorno fu EliasÓf, figlio di DeuŔl, principe dei figli di Gad. La sua offerta fu un piatto d'argento del peso di centotrenta sicli, un vassoio d'argento di settanta sicli, conformi al siclo del santuario, tutti e due pieni di fior di farina impastata con olio, per l'oblazione, una coppa d'oro di dieci sicli piena d'incenso, un giovenco, un ariete, un agnello di un anno per l'olocausto, un capro per il sacrificio per il peccato, e per il sacrificio di comunione due bovini, cinque arieti, cinque capri, cinque agnelli di un anno. Tale fu l'offerta di EliasÓf, figlio di DeuŔl.
Il settimo giorno fu ElisamÓ, figlio di Ammi¨d, principe dei figli di ╚fraim. La sua offerta fu un piatto d'argento del peso di centotrenta sicli, un vassoio d'argento del peso di settanta sicli, conformi al siclo del santuario, tutti e due pieni di fior di farina impastata con olio, per l'oblazione, una coppa d'oro di dieci sicli piena d'incenso, un giovenco, un ariete, un agnello di un anno per l'olocausto, un capro per il sacrificio per il peccato, e per il sacrificio di comunione due bovini, cinque arieti, cinque capri, cinque agnelli di un anno. Tale fu l'offerta di ElisamÓ, figlio di Ammi¨d.
L'ottavo giorno fu GamliŔl, figlio di Pedas¨r, principe dei figli di Manasse. La sua offerta fu un piatto d'argento del peso di centotrenta sicli, un vassoio d'argento di settanta sicli, conformi al siclo del santuario, tutti e due pieni di fior di farina impastata con olio, per l'oblazione, una coppa d'oro di dieci sicli piena d'incenso, un giovenco, un ariete, un agnello di un anno per l'olocausto, un capro per il sacrificio per il peccato, e per il sacrificio di comunione due bovini, cinque arieti, cinque capri, cinque agnelli di un anno. Tale fu l'offerta di GamliŔl, figlio di Pedas¨r.
Il nono giorno fu AbidÓn, figlio di Ghideoný, principe dei figli di Beniamino. La sua offerta fu un piatto d'argento del peso di centotrenta sicli, un vassoio d'argento di settanta sicli, conformi al siclo del santuario, tutti e due pieni di fior di farina impastata con olio, per l'oblazione, una coppa d'oro di dieci sicli piena d'incenso, un giovenco, un ariete, un agnello di un anno per l'olocausto, un capro per il sacrificio per il peccato, e per il sacrificio di comunione due bovini, cinque arieti, cinque capri, cinque agnelli di un anno. Tale fu l'offerta di AbidÓn, figlio di Ghideoný.
Il decimo giorno fu AchiŔzer, figlio di AmmisaddÓi, principe dei figli di Dan. La sua offerta fu un piatto d'argento del peso di centotrenta sicli, un vassoio d'argento di settanta sicli, conformi al siclo del santuario, tutti e due pieni di fior di farina impastata con olio, per l'oblazione, una coppa d'oro di dieci sicli piena d'incenso, un giovenco, un ariete, un agnello di un anno per l'olocausto, un capro per il sacrificio per il peccato, e per il sacrificio di comunione due bovini, cinque arieti, cinque capri, cinque agnelli di un anno. Tale fu l'offerta di AchiŔzer, figlio di AmmisaddÓi.
L'undicesimo giorno fu PaghiŔl, figlio di Ocran, principe dei figli di Aser. La sua offerta fu un piatto d'argento del peso di centotrenta sicli, un vassoio d'argento di settanta sicli, conformi al siclo del santuario, tutti e due pieni di fior di farina impastata con olio, per l'oblazione, una coppa d'oro di dieci sicli piena d'incenso, un giovenco, un ariete, un agnello di un anno per l'olocausto, un capro per il sacrificio per il peccato, e per il sacrificio di comunione due bovini, cinque arieti, cinque capri, cinque agnelli di un anno. Tale fu l'offerta di PaghiŔl, figlio di Ocran.
Il dodicesimo giorno fu AchirÓ, figlio di Enan, principe dei figli di NŔftali. La sua offerta fu un piatto d'argento del peso di centotrenta sicli, un vassoio d'argento di settanta sicli, conformi al siclo del santuario, tutti e due pieni di fior di farina impastata con olio, per l'oblazione, una coppa d'oro di dieci sicli piena d'incenso, un giovenco, un ariete, un agnello di un anno per l'olocausto, un capro per il sacrificio per il peccato, e per il sacrificio di comunione due bovini, cinque arieti, cinque capri, cinque agnelli di un anno. Tale fu l'offerta di AchirÓ, figlio di Enan.
Questi furono i doni per la dedicazione dell'altare da parte dei capi d'Israele, il giorno in cui esso fu unto: dodici piatti d'argento, dodici vassoi d'argento, dodici coppe d'oro; ogni piatto d'argento era di centotrenta sicli e ogni vassoio di settanta. Totale dell'argento dei vasi: duemilaquattrocento sicli, conformi al siclo del santuario; dodici coppe d'oro piene d'incenso, a dieci sicli per coppa, conformi al siclo del santuario. Totale dell'oro delle coppe: centoventi sicli. Totale del bestiame per l'olocausto: dodici giovenchi, dodici arieti, dodici agnelli di un anno con la loro oblazione, e dodici capri per il sacrificio per il peccato. Totale del bestiame per il sacrificio di comunione: ventiquattro giovenchi, sessanta arieti, sessanta capri, sessanta agnelli di un anno. Questa fu la dedicazione dell'altare, dopo che esso fu unto.
Quando MosŔ entrava nella tenda del convegno per parlare con il Signore, udiva la voce che gli parlava dall'alto del propiziatorio che Ŕ sopra l'arca della Testimonianza, fra i due cherubini. Ed egli parlava a lui.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Numeri, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36  


inizio pagina