B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Giobbe
  > Libro: Giobbe, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42  

(Testo CEI74)

8
Il corso inarrestabile della giustizia divina

1Allora prese a dire Bildad il Suchita:

2Fino a quando dirai queste cose
e vento impetuoso saranno le parole della tua bocca?
3Può forse Dio deviare il diritto
o l'Onnipotente sovvertire la giustizia?
4Se i tuoi figli hanno peccato contro di lui,
li ha messi in balìa della loro iniquità.
5Se tu cercherai Dio
e implorerai l'Onnipotente,
6se puro e integro tu sei,
fin d'ora veglierà su di te
e ristabilirà la dimora della tua giustizia;
7piccola cosa sarà la tua condizione di prima,
di fronte alla grandezza che avrà la futura.
8Chiedilo infatti alle generazioni passate,
poni mente all'esperienza dei loro padri,
9perché noi siamo di ieri e nulla sappiamo,
come un'ombra sono i nostri giorni sulla terra.
10Essi forse non ti istruiranno e ti parleranno
traendo le parole dal cuore?
11Cresce forse il papiro fuori della palude
e si sviluppa forse il giunco senz'acqua?
12E' ancora verde, non buono per tagliarlo,
e inaridisce prima d'ogn'altra erba.
13Tale il destino di chi dimentica Dio,
così svanisce la speranza dell'empio;
14la sua fiducia è come un filo
e una tela di ragno è la sua sicurezza:
15si appoggi alla sua casa, essa non resiste,
vi si aggrappi, ma essa non regge.
16Rigoglioso sia pure in faccia al sole
e sopra il giardino si spandano i suoi rami,
17sul terreno sassoso s'intreccino le sue radici,
tra le pietre attinga la vita.
18Se lo si toglie dal suo luogo,
questo lo rinnega: «Non t'ho mai visto!».
19Ecco la gioia del suo destino
e dalla terra altri rispuntano.
20Dunque, Dio non rigetta l'uomo integro,
e non sostiene la mano dei malfattori.
21Colmerà di nuovo la tua bocca di sorriso
e le tue labbra di gioia.
22I tuoi nemici saran coperti di vergogna
e la tenda degli empi più non sarà.

(Testo TILC)

8

1Il secondo amico di Giobbe, Bildad, originario di Suca, a questo punto disse:

BlLDAD

Dio punisce il colpevole, ma riabilita l'innocente

2'Quando la finirai di dire queste cose
e di fare tanto chiasso con le tue parole?
3Pensi che Dio, l'Onnipotente,
sbagli nel giudicare
e commetta ingiustizie?
4I tuoi figli devono aver peccato.
Per questo Dio li ha puniti.
5Se ti rivolgi a Dio con sincerità
e invochi l'aiuto dell'Onnipotente,
6se tu sei davvero innocente e sincero,
egli interverrà in tuo favore e ti farà piena giustizia.
7Quello che eri prima è niente
in confronto alla grandezza che poi avrai.

La sapienza degli anziani

8'Interroga quelli più vecchi di noi,
rifletti sull'esperienza dei loro padri!
9Noi siamo nati ieri e non sappiamo niente,
perché passiamo in fretta come un'ombra,
10ma i vecchi ti potranno raccontare
e insegnare quel che hanno imparato:

11Papiri e canne non crescono
dove l'acqua scarseggia,
12seccano prima di ogni altra erba,
anche senza essere tagliati.

Il malvagio non dura

13'Così finiscono quelli che dimenticano Dio,
così svanisce la speranza del malvagio:
14la sua sicurezza viene abbattuta,
la sua fiducia è distrutta come
una ragnatela.
15Si appoggia alla sua casa, ma questa crolla,
la puntella, ma non sta in piedi.
16Il malvagio è come una pianta rigogliosa
al sole,
si estende su tutto il giardino:
17le sue radici si aggrappano alle pietre
e si insinuano fra le rocce.
18Però se qualcuno la sradica,
nessuno saprà più dov'era piantata.
19Che bel destino!
Dalla polvere già ne spunta un'altra.

Chi è fedele a Dio trova felicità

20 'Dio respinge i malvagi,
ma accoglie chi gli è fedele,
21 ti darà di nuovo felicità
e tu griderai di gioia.
22Egli svergognerà quelli che ti odiano
e i malvagi non avranno più scampo'.

(Testo CEI2008)

8
PRIMO DISCORSO DI BILDAD

1 Bildad di Suach prese a dire:

Dio non può sovvertire la giustizia

2«Fino a quando dirai queste cose
e vento impetuoso saranno le parole della tua bocca?
3Può forse Dio sovvertire il diritto
o l'Onnipotente sovvertire la giustizia?
4Se i tuoi figli hanno peccato contro di lui,
li ha abbandonati in balìa delle loro colpe.
5Se tu cercherai Dio
e implorerai l'Onnipotente,
6se puro e integro tu sarai,
allora egli veglierà su di te
e renderà prospera la dimora della tua giustizia;
7anzi, piccola cosa sarà la tua condizione di prima
e quella futura sarà molto più grande.
8Chiedilo infatti alle generazioni passate,
considera l'esperienza dei loro padri,
9perché noi siamo di ieri e nulla sappiamo,
un'ombra sono i nostri giorni sulla terra.
10Non ti istruiranno e non ti parleranno
traendo dal cuore le loro parole?
11Cresce forse il papiro fuori della palude
e si sviluppa forse il giunco senz'acqua?
12Ancora verde, non buono per tagliarlo,
inaridirebbe prima di ogni altra erba.
13Tale è la sorte di chi dimentica Dio,
così svanisce la speranza dell'empio;
14la sua fiducia è come un filo
e una tela di ragno è la sua sicurezza:
15se si appoggia alla sua casa, essa non resiste,
se vi si aggrappa, essa non regge.
16Rigoglioso si mostra in faccia al sole
e sopra il giardino si spandono i suoi rami,
17sul terreno sassoso s'intrecciano le sue radici
e tra le pietre si abbarbica.
18Ma se lo si strappa dal suo luogo,
questo lo rinnega: «Non ti ho mai visto!».
19Ecco la gioia del suo destino
e dalla terra altri rispuntano.
20Dunque, Dio non rigetta l'uomo integro
e non sostiene la mano dei malfattori.
21Colmerà di nuovo la tua bocca di sorriso
e le tue labbra di gioia.
22I tuoi nemici saranno coperti di vergogna,
la tenda degli empi più non sarà».



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Giobbe, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42  
inizio pagina