B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 

Giobbe
  > Libro: Giobbe, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42  

(Testo CEI74)

38
IV. I DISCORSI DI IAHVE
PRIMO DISCORSO
La sapienza creatrice confonde Giobbe

1Il Signore rispose a Giobbe di mezzo al turbine:

2Chi è costui che oscura il consiglio
con parole insipienti?
3Cingiti i fianchi come un prode,
io t'interrogherò e tu mi istruirai.
4Dov'eri tu quand'io ponevo le fondamenta della terra?
Dillo, se hai tanta intelligenza!
5Chi ha fissato le sue dimensioni, se lo sai,
o chi ha teso su di essa la misura?
6Dove sono fissate le sue basi
o chi ha posto la sua pietra angolare,
7mentre gioivano in coro le stelle del mattino
e plaudivano tutti i figli di Dio?
8Chi ha chiuso tra due porte il mare,
quando erompeva uscendo dal seno materno,
9quando lo circondavo di nubi per veste
e per fasce di caligine folta?
10Poi gli ho fissato un limite
e gli ho messo chiavistello e porte
11e ho detto: «Fin qui giungerai e non oltre
e qui s'infrangerà l'orgoglio delle tue onde».
12Da quando vivi, hai mai comandato al mattino
e assegnato il posto all'aurora,
13perché essa afferri i lembi della terra
e ne scuota i malvagi?
14Si trasforma come creta da sigillo
e si colora come un vestito.
15E' sottratta ai malvagi la loro luce
ed è spezzato il braccio che si alza a colpire.
16Sei mai giunto alle sorgenti del mare
e nel fondo dell'abisso hai tu passeggiato?
17Ti sono state indicate le porte della morte
e hai visto le porte dell'ombra funerea?
18Hai tu considerato le distese della terra?
Dillo, se sai tutto questo!
19Per quale via si va dove abita la luce
e dove hanno dimora le tenebre
20perché tu le conduca al loro dominio
o almeno tu sappia avviarle verso la loro casa?
21Certo, tu lo sai, perché allora eri nato
e il numero dei tuoi giorni è assai grande!
22Sei mai giunto ai serbatoi della neve,
hai mai visto i serbatoi della grandine,
23che io riserbo per il tempo della sciagura,
per il giorno della guerra e della battaglia?
24Per quali vie si espande la luce,
si diffonde il vento d'oriente sulla terra?
25Chi ha scavato canali agli acquazzoni
e una strada alla nube tonante,
26per far piovere sopra una terra senza uomini,
su un deserto dove non c'è nessuno,
27per dissetare regioni desolate e squallide
e far germogliare erbe nella steppa?

28Ha forse un padre la pioggia?
O chi mette al mondo le gocce della rugiada?
29Dal seno di chi è uscito il ghiaccio
e la brina del cielo chi l'ha generata?
30Come pietra le acque induriscono
e la faccia dell'abisso si raggela.
31Puoi tu annodare i legami delle Plèiadi
o sciogliere i vincoli di Orione?
32Fai tu spuntare a suo tempo la stella del mattino
o puoi guidare l'Orsa insieme con i suoi figli?
33Conosci tu le leggi del cielo
o ne applichi le norme sulla terra?
34Puoi tu alzare la voce fino alle nubi
e farti coprire da un rovescio di acqua?
35Scagli tu i fulmini e partono
dicendoti: «Eccoci!»?
36Chi ha elargito all'ibis la sapienza
o chi ha dato al gallo intelligenza?
37Chi può con sapienza calcolare le nubi
e chi riversa gli otri del cielo,
38quando si fonde la polvere in una massa
e le zolle si attaccano insieme?
39Vai tu a caccia di preda per la leonessa
e sazi la fame dei leoncini,
40quando sono accovacciati nelle tane
o stanno in agguato fra le macchie?
41Chi prepara al corvo il suo pasto,
quando i suoi nati gridano verso Dio
e vagano qua e là per mancanza di cibo?

(Testo TILC)

38
Dialogo tra il Signore e Giobbe

Primo discorso del Signore

1Poi il Signore stesso, avvolto da un forte vento, parlò a Giobbe:

Il Signore interroga Giobbe

2 'Chi sei tu?
Perché rendi oscure le mie decisioni
con ragionamenti da ignorante?
3Invece, da persona matura, preparati,
dovrai rispondere alle mie domande.

Terra e mare

4'Dov'eri tu quando gettavo le fondamenta
della terra?
Rispondi, se hai abbastanza conoscenza.
5Lo sai chi ha deciso le sue dimensioni
e ha tracciato i suoi confini?
6Su che cosa si fonda la terra?
Chi ha posto la sua prima pietra?
7Dov'eri quando le stelle del mattino
cantavano in coro
e le creature celesti gridavano di gioia?
8Chi ha racchiuso il mare
entro i suoi confini,
sin dal suo nascere,
quando venne alla luce?
9Dov'eri quando lo fasciavo
con la fitta nebbia,
lo vestivo di nuvole,
10gli fissavo i confini,
e lo rinchiudevo entro porte sbarrate?
11Gli ho detto: 'Tu arriverai fin qui
e non oltre,
qui si fermerà l'impeto delle tue onde'.

Luce e tenebre

12'Da che vivi, hai mai comandato
lo spuntar del giorno?
Hai mai detto all'alba dove apparire,
13per illuminare tutta la terra
e costringere i malvagi a nascondersi?
14Allora la terra, come argilla modellata,
si riveste delle sue forme.
15La luce, però, non è per i malvagi,
perché interrompe i loro crimini.
16Sei mai sceso fino alle sorgenti del mare
o hai passeggiato sul fondo degli abissi?
17Ti sono state mostrate le porte
dell'oltretomba,
laggiù nel regno delle tenebre profonde?
18Ti sei fatta un'idea di quanto è vasta
la terra?
Rispondi, se l'hai vista tutta.

19Sai come arrivare là dove abita la luce?
Sai dove si nascondono le tenebre
20per ricondurle nei loro confini?
Sai distinguere il sentiero che porta
al loro regno?
21Certo, lo sai! Non sei nato ieri,
ormai sei molto vecchio!

Neve e grandine

22'Sei andato dove viene conservata la neve
o hai visto i depositi della grandine
23che io conservo per il momento della sciagura,
per il giorno in cui scendo in lotta
o in guerra?

Lampi e pioggia

24'Sai dirmi come si diffonde la luce
o come lo scirocco investe la terra?
25Chi ha tracciato la strada ai tuoni e ai
lampi
e ha fatto i canali perché la pioggia scenda
26e cada anche in terra deserta,
dove nessun uomo vive,
27per dissetare terreni aridi e incolti
e farvi germogliare l'erba?
28Ha forse un padre la pioggia?
E chi è la madre della rugiada?
29Da quale grembo è nato il ghiaccio
e chi ha partorito il gelo,
30quell'acqua che diventa come pietra
e fa indurire la superficie dei laghi?

Astri e costellazioni

31'Sei capace di incatenare le costellazioni
o di sciogliere le stelle?
32Puoi farle apparire al tempo giusto
e trascinare l'Orsa Maggiore
con tutto il suo seguito?
33Conosci le leggi degli astri?
Sei tu che li metti in relazione
con le stagioni?

Nuvole e fulmini

34'Puoi far sentire la tua voce alle nuvole
perché ti coprano di abbondanti piogge?
35Sei capace di farti ubbidire dai fulmini,
di farli partire ai tuoi ordini?
36Chi ha dato la sapienza e l'intelligenza
a un uccello come l'ibis o al gallo?
37Chi è capace di contare le nuvole?
Chi può svuotare le riserve del cielo
38quando la terra è arida e secca
e le zolle sono dure come pietre?

Leoni e corvi

39'Vai tu a caccia al posto della leonessa
per sfamare i suoi piccoli
40che se ne stanno nelle tane
o nascosti in agguato tra i cespugli?
41Chi dà da mangiare ai corvi
quando volano in cerca di cibo
e i loro piccoli gridano a me
perché li sfami?

(Testo CEI2008)

38
LA GRANDE TEOFANIA

1 Il Signore prese a dire a Giobbe in mezzo all'uragano:

Dio è il Signore della terra...

2«Chi è mai costui che oscura il mio piano
con discorsi da ignorante?
3Cingiti i fianchi come un prode:
io t'interrogherò e tu mi istruirai!
4Quando ponevo le fondamenta della terra, tu dov'eri?
Dimmelo, se sei tanto intelligente!
5Chi ha fissato le sue dimensioni, se lo sai,
o chi ha teso su di essa la corda per misurare?
6Dove sono fissate le sue basi
o chi ha posto la sua pietra angolare,
7mentre gioivano in coro le stelle del mattino
e acclamavano tutti i figli di Dio?

... del mare

8Chi ha chiuso tra due porte il mare,
quando usciva impetuoso dal seno materno,
9quando io lo vestivo di nubi
e lo fasciavo di una nuvola oscura,
10quando gli ho fissato un limite,
e gli ho messo chiavistello e due porte
11dicendo: «Fin qui giungerai e non oltre
e qui s'infrangerà l'orgoglio delle tue onde»?

... della luce

12Da quando vivi, hai mai comandato al mattino
e assegnato il posto all'aurora,
13perché afferri la terra per i lembi
e ne scuota via i malvagi,
14ed essa prenda forma come creta premuta da sigillo
e si tinga come un vestito,
15e sia negata ai malvagi la loro luce
e sia spezzato il braccio che si alza a colpire?
16Sei mai giunto alle sorgenti del mare
e nel fondo dell'abisso hai tu passeggiato?
17Ti sono state svelate le porte della morte
e hai visto le porte dell'ombra tenebrosa?
18Hai tu considerato quanto si estende la terra?
Dillo, se sai tutto questo!
19Qual è la strada dove abita la luce
e dove dimorano le tenebre,
20perché tu le possa ricondurre dentro i loro confini
e sappia insegnare loro la via di casa?
21Certo, tu lo sai, perché allora eri già nato
e il numero dei tuoi giorni è assai grande!
22Sei mai giunto fino ai depositi della neve,
hai mai visto i serbatoi della grandine,
23che io riserbo per l'ora della sciagura,
per il giorno della guerra e della battaglia?
24Per quali vie si diffonde la luce,
da dove il vento d'oriente invade la terra?

... della tempesta

25Chi ha scavato canali agli acquazzoni
e una via al lampo tonante,
26per far piovere anche sopra una terra spopolata,
su un deserto dove non abita nessuno,
27per dissetare regioni desolate e squallide
e far sbocciare germogli verdeggianti?
28Ha forse un padre la pioggia?
O chi fa nascere le gocce della rugiada?
29Dal qual grembo esce il ghiaccio
e la brina del cielo chi la genera,
30quando come pietra le acque si induriscono
e la faccia dell'abisso si raggela?

... delle stagioni

31Puoi tu annodare i legami delle Plèiadi
o sciogliere i vincoli di Orione?
32Puoi tu far spuntare a suo tempo le costellazioni
o guidare l'Orsa insieme con i suoi figli?
33Conosci tu le leggi del cielo
o ne applichi le norme sulla terra?
34Puoi tu alzare la voce fino alle nubi
per farti inondare da una massa d'acqua?
35Scagli tu i fulmini ed essi partono
dicendoti: «Eccoci!»?
36Chi mai ha elargito all'ibis la sapienza
o chi ha dato al gallo intelligenza?
37Chi mai è in grado di contare con esattezza le nubi
e chi può riversare gli otri del cielo,
38quando la polvere del suolo diventa fango
e le zolle si attaccano insieme?

Il dominio di Dio sul mondo degli animali

39Sei forse tu che vai a caccia di preda per la leonessa
e sazi la fame dei leoncelli,
40quando sono accovacciati nelle tane
o stanno in agguato nei nascondigli?
41Chi prepara al corvo il suo pasto,
quando i suoi piccoli gridano verso Dio
e vagano qua e là per mancanza di cibo?



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Giobbe, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42  
inizio pagina