B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Prima lettera ai Tessalonicesi
  > Libro: Prima lettera ai Tessalonicesi, Cap.: 1 2 3 4 5  

(Testo TILC)

5
1Non è il caso, fratelli, che io vi dica quando questo accadrà. 2Voi stessi sapete bene che il giorno del Signore verrà improvvisamente, come un ladro di notte. 3Quando la gente dirà: 'Ora tutto è tranquillo e sicuro', proprio allora il disastro li colpirà, improvviso, come i dolori del parto. E nessuno potrà sfuggire.
Esortazione ad essere svegli e pronti

4Ma voi, fratelli, non vivete nelle tenebre, e quindi quel momento non vi prenderà di sorpresa, come un ladro: 5tutti, infatti, siete dalla parte della luce e del giorno. Noi non siamo dalla parte delle tenebre e della notte.
6Di conseguenza, non dobbiamo rimanere addormentati, come gli altri; dobbiamo rimanere svegli e pronti.
7Quelli che dormono, dormono di notte. Quelli che si ubriacano, lo fanno di notte. 8Ma noi che siamo dalla parte del giorno, dobbiamo essere pronti: la fede e l'amore siano la nostra corazza, e la speranza della salvezza sia il nostro elmo. 9Perché Dio non ci ha destinati a subire la sua condanna, ma piuttosto a possedere la salvezza, per mezzo di Gesù Cristo nostro Signore. 10Egli è morto per farci vivere con lui, sia che noi siamo morti o vivi, quando egli verrà. 11Perciò incoraggiatevi e aiutatevi a vicenda, come già fate.

Raccomandazioni finali

12Fratelli, vi prego di rispettare quelle persone che, per incarico del Signore, lavorano in mezzo a voi, sono responsabili della comunità e vi rimproverano. 13Trattatele con molto rispetto e con amore, a causa dell'attività che devono svolgere. Vivete in pace tra voi.
14Vi raccomando, fratelli: rimproverate quelli che vivono male, incoraggiate i paurosi, aiutate i deboli, siate pazienti con tutti. 15Non vendicatevi contro chi vi fa del male, ma cercate sempre di fare il bene tra voi e con tutti.
16Siate sempre lieti. 17Pregate continuamente, e 18in ogni circostanza ringraziate il Signore. Dio vuole che voi facciate così, vivendo uniti a Gesù Cristo. 19Non ostacolate l'azione dello Spirito Santo. 20Non disprezzate chi profetizza: 21esaminate ogni cosa e tenete ciò che è buono. 22State lontani da ogni specie di male.

Auguri e saluti

23Dio, che dona la pace, vi faccia essere completamente degni di lui e custodisca tutta la vostra persona, - spirito, anima e corpo, - senza macchia, fino al giorno in cui verrà il Signore nostro Gesù Cristo. 24Potete fidarvi di Dio: egli vi ha chiamati e farà tutto questo.
25Fratelli, pregate anche per noi.
26Salutate tutti i nostri fratelli con un bacio santo. 27Vi scongiuro, per il Signore: fate leggere questa lettera a tutti i fratelli.
28La grazia del Signore nostro Gesù Cristo sia con voi!



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Prima lettera ai Tessalonicesi, Cap.: 1 2 3 4 5  
inizio pagina